Tempo di lettura: 5 minuti

Imposte e oneri sulle importazioni

Quando vendi su eBay, devi rispettare tutte le leggi fiscali applicabili. Se spedisci i tuoi oggetti all'estero, devi informare gli acquirenti dei potenziali oneri sulle importazioni che potrebbero essere tenuti a pagare quando ricevono l'oggetto. Di norma, gli oneri sulle importazioni sono dovuti quando il pacco arriva nel Paese di destinazione. In determinati Paesi, e in base alle leggi locali, eBay riscuote le imposte sulle importazioni dagli acquirenti. In questi casi, eBay mostrerà le imposte all'acquirente al momento del pagamento.

Responsabilità fiscali dei venditori

Come venditore di eBay, è tua responsabilità pagare tutte le commissioni e le imposte associate all'uso di eBay. Per ulteriori informazioni sulle regole fiscali di eBay e i tuoi obblighi, consulta le nostre Regole sulle imposte e l'Accordo per gli utenti.

Le tue responsabilità fiscali possono includere:

  • Pagamento dell'IVA sulle tariffe di vendita di eBay
  • Pagamento dell'IVA per le vendite su eBay
  • Pagamento dell'imposta sul reddito per le vendite su eBay
  • Fornire informazioni agli acquirenti sugli oneri relativi alle importazioni

Addebito dell'IVA sulle vendite eBay

Se la tua sede è nel Regno Unito o nell'Unione Europea, potresti essere tenuto a riscuotere l'IVA sugli oggetti che vendi su eBay. Se non sei certo di dover applicare questa norma alle tue vendite, visita uno dei seguenti siti o rivolgiti a un consulente fiscale.

Se hai l'obbligo di far pagare l'IVA sui tuoi oggetti, fai quanto segue:

  • Quando metti in vendita oggetti su eBay, includi l'IVA nel prezzo. Non sei tenuto ad aggiungere l'IVA al prezzo finale dopo che un acquirente si è aggiudicato o ha acquistato un tuo oggetto
  • Versa l'IVA all'autorità fiscale competente

Consulta il nostro articolo I tuoi obblighi in materia di IVA nel Regno Unito e nell'Unione europea - viene aperta una nuova finestra o scheda per ulteriori informazioni sull'IVA sulle vendite internazionali.

Nel 2021 saranno introdotte modifiche significative in materia di riscossione dell'IVA sulle importazioni nel Regno Unito e nell'UE, nonché su alcuni scambi tra Paesi dell'UE e all'interno del Regno Unito. Di seguito abbiamo sintetizzato gli effetti che tali modifiche avranno sui venditori eBay.

Vendite verso il Regno Unito e al suo interno

Il 1° gennaio 2021, il Regno Unito ha introdotto norme che, in determinate circostanze, spostano la responsabilità della riscossione dell'IVA per gli acquisti online dai venditori a mercati come eBay.

  1. eBay è obbligata a riscuotere l'IVA britannica sulle merci vendute tramite eBay a clienti all'interno del Regno Unito nelle seguenti circostanze:
    • Merci importate nel Regno Unito con un valore della spedizione non superiore a GBP 135. Tieni presente che non esiste più l'esenzione dall'IVA per le piccole spedizioni di valore non superiore a GBP 15
    • Beni di qualsiasi valore venduti da un venditore non residente nel Regno Unito e spediti da un magazzino situato nel Regno Unito. I venditori potrebbero comunque avere obblighi in materia di IVA britannica e pertanto dovrebbero rivolgersi ai propri consulenti fiscali per ulteriori informazioni
    Se un ordine soddisfa uno di questi criteri, né i venditori né i corrieri devono riscuotere l'IVA dagli acquirenti situati nel Regno Unito. eBay riscuote l'IVA dall'acquirente e la versa all'HMRC (l'autorità fiscale britannica).
  2. Se un acquirente richiede un rimborso (annullamento, rimborso completo, rimborso inferiore al valore originale o rimborso parziale), eBay gli rimborserà l'IVA nei casi in cui l'abbia riscossa sulla transazione originale.
  3. eBay è obbligata a riscuotere l'IVA britannica sull'intero valore della transazione, incluse le spese di spedizione, in quanto tali spese sono considerate parte dell'acquisto totale. L'aliquota IVA applicata alle spese di spedizione è la stessa applicata agli oggetti inclusi nella spedizione.
  4. eBay non riscuoterà l'IVA britannica se sussistono le seguenti condizioni:
    • Valore della spedizione superiore a GBP 135. In pratica, il destinatario paga l'IVA all'agente di spedizione nell'ambito delle operazioni di sdoganamento del pacco
    • L'acquirente è titolare di partita IVA britannica e fornisce un numero di partita IVA britannica valido. In questi casi, eBay non riscuoterà l'IVA britannica, ma la responsabilità inerente l'IVA verrà assunta dal cliente titolare di partita IVA britannica
    • Spedizioni di merci contenenti prodotti soggetti ad accise, come alcol e tabacco, importate nel Regno Unito. Ulteriori informazioni: Importing excise goods to the UK from the EU (in inglese)

Vendite verso i Paesi UE e al loro interno

Dal 1° luglio 2021, l'Unione Europea introdurrà norme che, in determinate circostanze, spostano la responsabilità della riscossione dell'IVA per gli acquisti online dai venditori a mercati come eBay.

  1. eBay è obbligata a riscuotere l'IVA sulle merci vendute tramite eBay ai clienti all'interno dell'UE nelle seguenti circostanze:
    • Merci importate nell'Unione Europea con un valore della spedizione non superiore a EUR 150. Tieni presente che non esiste più l'esenzione dall'IVA per le piccole spedizioni di valore non superiore a EUR 22
    • Beni di qualsiasi valore venduti da un venditore non residente nell'UE e spediti da un magazzino situato nell'UE. I venditori potrebbero comunque avere obblighi in materia di IVA nell'Unione europea e pertanto devono rivolgersi ai propri consulenti fiscali per ulteriori informazioni
    Se un ordine soddisfa uno di questi criteri, né i venditori né i corrieri devono riscuotere l'IVA da acquirenti situati nell'UE. eBay riscuoterà l'IVA dall'acquirente in base al Paese di consegna e la verserà alle autorità fiscali competenti.
  2. Se un acquirente richiede un rimborso (annullamento, rimborso completo, rimborso inferiore al valore originale o rimborso parziale), eBay gli rimborserà l'IVA nei casi in cui l'abbia riscossa sulla transazione originale.
  3. eBay è obbligata a riscuotere l'IVA sull'intero valore della transazione, incluse le spese di spedizione, in quanto tali spese sono considerate parte dell'acquisto totale. L'aliquota IVA applicata alle spese di spedizione è la stessa applicata agli oggetti inclusi nella spedizione.
  4. eBay non riscuoterà l'IVA se sussistono le seguenti condizioni:
    • Valore della spedizione superiore a EUR 150. In pratica, il destinatario paga l'IVA all'agente di spedizione nell'ambito delle operazioni di sdoganamento del pacco
    • L'acquirente è titolare di partita IVA e fornisce un numero di partita IVA valido. In questi casi, eBay non riscuoterà l'IVA, ma la responsabilità inerente l'IVA verrà assunta dal cliente titolare di partita IVA
    • Spedizioni di merci contenenti prodotti soggetti ad accise, come alcol e tabacco, importate nell'UE
    • Importazioni in cui l'acquirente è titolare di partita IVA UE e fornisce un numero di partita IVA UE valido. In questi casi, eBay non riscuoterà l'IVA UE, che verrà invece riscossa dall'autorità doganale/dal corriere di competenza al momento dell'importazione

Altre modifiche all'IVA UE

A partire dal 1° luglio 2021, le attuali soglie per la vendita a distanza di beni tra Paesi UE saranno soppresse e sostituite da una nuova soglia di EUR 10.000 valida per tutti i Paesi UE. Se le suddette vendite a distanza tra Paesi UE superano la soglia di EUR 10.000, dovrai addebitare l'IVA in base al Paese di consegna in uno dei due modi seguenti:

  1. Registrazione ai fini IVA diretta per ogni Stato membro verso il quale stai vendendo, oppure
  2. Utilizzo del servizio One Stop Shop (OSS).

A partire dal 1° aprile 2021 potrai registrarti ai fini IVA in uno Stato membro e dichiarare e versare l'IVA dovuta in altri Stati membri utilizzando il servizio One Stop Shop (OSS).

Se le tue vendite intra-UE si mantengono inferiori a EUR 10.000, puoi continuare a dichiarare e versare l'IVA ai Paesi dell'UE in linea con gli obblighi IVA esistenti.

Se hai dubbi sull'applicabilità delle nuove regole alla tua attività, consulta il tuo consulente fiscale.

Paga l'imposta sul reddito per le vendite su eBay

I venditori sono tenuti per legge a dichiarare e pagare le imposte sul reddito generato dalle vendite su eBay. Per una chiara comprensione delle tue responsabilità, ti consigliamo di contattare un consulente fiscale.

Informare gli acquirenti sugli oneri relativi alle importazioni

Se vendi ad acquirenti al di fuori della UE o del Regno Unito, si applicano le spese di importazione, incluse imposte e oneri doganali, del Paese verso cui spedisci l'oggetto.

Alcuni Paesi e giurisdizioni richiedono a eBay di riscuotere le spese di importazione dall'acquirente quando questi paga per il suo ordine. In caso di spedizioni per cui eBay non riscuote le imposte, gli acquirenti dovranno pagare spese di importazione aggiuntive (ad esempio, IVA e dazi).

Gli oneri si basano di solito sul prezzo dell'oggetto, sul peso e le dimensioni del pacco e sul Paese d'origine, più altre eventuali imposte, oneri e commissioni del Paese verso cui spedisci l'oggetto.

Gli acquirenti sono tenuti a pagare gli oneri sulle importazioni, di solito durante la fase delle pratiche di sdoganamento o quando ricevono l'oggetto. Se offri la spedizione internazionale, non puoi includere questi costi nel prezzo di acquisto e spedizione dell'oggetto. Verifica che le tue inserzioni forniscano queste informazioni agli acquirenti internazionali.

Suggerimento
Se vendi i tuoi oggetti con il Programma di spedizione internazionale, eBay informerà l'acquirente degli oneri sulle importazioni, che saranno inclusi nel totale dell'ordine al momento del pagamento.

Per ulteriori informazioni sulle giurisdizioni in cui eBay riscuote le imposte, consulta le nostre Regole sulle imposte.

Quando vendi su eBay, se non diversamente indicato da eBay o previsto dalla legge, devi pagare l'IVA sulle tariffe di vendita e riscuotere e assolvere agli obblighi relativi alle imposte applicabili sulle vendite effettuate su eBay.

Questo articolo ti è stato utile?

Vedi anche