Tempo di lettura: 5 minuti

Regole sulle imposte

I venditori devono rispettare tutte le norme fiscali applicabili alle vendite eBay.

Le nostre regole forniscono alcune linee guida sulle imposte. Dato che eBay non può fornire consulenza in materia fiscale, i venditori sono invitati a contattare l'autorità competente per ulteriori informazioni sui propri obblighi.

In cosa consistono queste regole?

I venditori sono tenuti a pagare le imposte associate all'utilizzo di eBay, secondo quanto previsto dalle leggi vigenti in materia.

Imposta sul reddito

I venditori potrebbero essere tenuti per legge a dichiarare e pagare le imposte sul reddito guadagnato dalle proprie vendite eBay.

IVA sulle tariffe eBay

A seconda del tuo Paese di residenza, agli oggetti che vendi su eBay potrebbero essere applicate imposte come l'IVA (imposta sul valore aggiunto), la GST (Goods and Services Tax), l'imposta sulle vendite o altre imposte sul consumo simili:

  • Se disponi di un identificativo fiscale e utilizzi eBay prevalentemente per un'attività commerciale, potresti avere diritto all'esenzione dal pagamento dell'IVA sulle tariffe eBay
  • Se richiedi l'esenzione dal pagamento dell'IVA sulle tue tariffe eBay, tutte le informazioni correlate alla tua richiesta, incluse quelle personali e il numero di partita IVA o il numero di registrazione venditori professionali, verranno trasferite, archiviate ed elaborate negli Stati Uniti e altrove in conformità ai termini stabiliti nell'Accordo per gli utenti e nell'Informativa Privacy
  • eBay si riserva il diritto di richiedere ulteriori elementi di verifica in merito alla tua posizione fiscale IVA a te o alle autorità governative, in conformità alle norme vigenti. Tali informazioni verranno elaborate in conformità ai termini stabiliti nell'Accordo per gli utenti e nell'Informativa Privacy di eBay

Imposta sulle vendite per gli oggetti venduti su eBay

A seconda del tuo Paese di residenza e di quello dell'acquirente, agli oggetti che vendi su eBay potrebbero essere applicate imposte come l'IVA, la GST (Goods and Services Tax), l'imposta sulle vendite o altre imposte sul consumo simili:

Alcuni territori all'interno dell'UE sono in realtà trattati come aree esterne all'UE. Quando commerci con i seguenti territori, applica le stesse regole che utilizzi per commerciare con Paesi al di fuori della UE:

  • Livigno, Campione d'Italia e le acque italiane del lago di Lugano (Italia)
  • Le Isole Ǻland (Finlandia)
  • Le Isole Canarie (Spagna)
  • Le Isole del Canale (Jersey, Guernsey, Alderney, Herm e Sark)
  • I dipartimenti francesi d'oltremare di Guadalupa, Guiana, Martinica e Riunione
  • Il Monte Athos anche noto come Agion Oros (Grecia)
  • Isola di Helgoland e territorio di Busingen (Germania)
  • Zone nord orientali della repubblica di Cipro sulle quali il governo della repubblica non esercita un effettivo controllo (Cipro)

L'imposta sul consumo locale e/o dazi doganali potrebbero applicarsi alle transazioni internazionali:

  • Contatta l'ufficio delle imposte locale per informazioni sul pagamento delle imposte sulla vendita di oggetti esportati all'estero
  • Inoltre, se svolgi attività all'estero, potresti avere obblighi fiscali in altri Paesi
  • Australia/Nuova Zelanda: la Goods and Services Tax (GST) si applica alle merci importate dai consumatori
    • Ordini fino ad AUD/NZD 1.000: eBay aggiungerà la GST al totale dell'ordine al momento del pagamento. Riceverai il pagamento per il valore dell'ordine (prezzo dell'oggetto + spese di spedizione), come di consueto, mentre eBay versa la parte relativa alla GST all'Australian Taxation Office (ATO) o NZ Inland Revenue Department (IRD). Dovrai assicurarti di includere il codice doganale sul pacco:
      AU: eBay's ABN #64 652 016 681 Code: PAID
      NZ: eBay's IRD #126-101-678 Code: PAID
    • Ordini superiori ad AUD/NZD 1.000: eBay non riscuote la GST su ordini superiori ad AUD/NZD 1.000 poiché tale imposta viene generalmente riscossa al confine
  • Altri Paesi: per informazioni sui tuoi obblighi fiscali quando vendi ad acquirenti in qualsiasi altro Paese, contatta l'autorità competente

Esportazione dei beni

Esportare oggetti dall'UE significa che tale oggetto lascia la UE per una destinazione finale al di fuori della UE.

Regole

Se esporti oggetti verso Paesi al di fuori della UE:

  • Non devi includere l'IVA nella fattura di vendita in quanto l'esportazione è una operazione non imponibile ai fini dell'IVA. Oltre a indicare il valore netto dei beni esportati nella dichiarazione IVA per il tuo Paese, devi ottenere e conservare la documentazione di esportazione. Sono inclusi i certificati di spedizione che giustifichino l'importo zero della spedizione o qualsiasi altra prova che i tuoi oggetti sono usciti dalla UE
  • Devi fornire alle autorità doganali le dichiarazioni di esportazione e le licenze appropriate eventualmente richieste per il tipo di oggetto esportato
  • Devi conoscere i prelievi all'esportazione a cui sei obbligato. Un prelievo all'esportazione è una tassa sull'esportazione di un prodotto che può essere applicata al trasferimento degli oggetti verso destinazioni al di fuori della UE. In genere, vengono applicati solo in casi molto specifici, come in relazione a particolari prodotti agricoli o a risorse non rinnovabili

Documentazione relativa alle esportazioni

In base alla tua documentazione di esportazione, le autorità doganali locali verificano se i tuoi oggetti possono essere esportati senza alcuna restrizione.

Sono in genere richiesti i seguenti documenti:

  • Fattura commerciale
  • Dichiarazione doganale di esportazione
  • Documenti doganali

Le spese per lo sdoganamento si possono pagare tramite lo spedizioniere, i fornitori di consegne espresso o presso il proprio ufficio postale.

In base ai tuoi documenti doganali, le autorità doganali locali verificano se:

  • Gli oggetti possono essere esportati o importati
  • È richiesto il possesso di una licenza
  • Sei tenuto a pagare tutte le tasse, tributi doganali o accise

Se i tuoi documenti doganali non sono completi o accurati, i tuoi oggetti potrebbero non essere sdoganati. Ciò potrebbe causare:

  • Ritardi sulla consegna all'acquirente
  • Costi aggiuntivi in caso che gli oggetti debbano essere restituiti

Alcuni prodotti (vino o altri tipi di alcol), potrebbero essere soggetti ad altri tipi di formalità doganali. Ti suggeriamo di verificare questo aspetto. A seconda della categoria e del prezzo del tuo oggetto, è possibile che il tuo acquirente debba pagare accise e commissioni quando riceve l'oggetto. Specifica con chiarezza questo aspetto nelle tue inserzioni.

Non ti è consentito dichiarare i tuoi pacchi come regali o beni non oggetto di commercio per eludere gli obblighi doganali. Le dichiarazioni doganali inaccurate o tendenti all'importazione di oggetti soggetti a controllo o restrizioni possono causare problemi di lungo termine alla tua attività.

Se desideri offrire ai tuoi acquirenti un servizio con accise e commissioni doganali prepagate, utilizza un corriere. Il corriere si occuperà dello sdoganamento. Ciò include di solito la gestione della documentazione doganale e il pagamento di accise, tasse e commissioni.

Importazione degli oggetti

Se scegli di fornire al tuo cliente un servizio di spedizione comprensivo di spese e accise doganali, devi essere consapevole che dal punto di vista dell'ufficio doganale è come se tu stessi importando i tuoi oggetti a tuo nome nel Paese in cui si trova l'acquirente. Se questo Paese ha un sistema di imposte indirette, potrà essere necessario addebitare l'IVA del Paese di destinazione all'acquirente e a questi fini potrà essere necessario effettuare una registrazione in loco ai fini fiscali.

Se importi oggetti in un qualsiasi Paese:

  • Una volta che i tuoi oggetti sono stati importati e hanno passato la dogana, possono circolare liberamente nel Paese di destinazione. A questo punto, possono essere trasferiti senza più essere soggetti a ulteriori obblighi doganali
  • Assicurati che l'IVA all'importazione e ogni altra accisa prevista nel Paese di destinazione siano stati pagati. In genere, il loro pagamento spetta alla persona o all'azienda importatrice, spesso definita "importatore autorizzato"
  • Devi fornire la documentazione per l'importazione, che è in genere uguale alla documentazione per l'esportazione allegata alla tua spedizione. La documentazione per l'importazione richiesta nei Paesi che non fanno parte della UE può variare. Per ulteriori informazioni, visita i siti Web delle specifiche autorità doganali nazionali
  • Se sei l'importatore autorizzato e, laddove applicabili, il valore degli oggetti supera la soglia dell'esenzione sulle spedizioni di basso valore, potresti essere tenuto a pagare quanto segue:
    • Dazi doganali, ovvero imposte indirette applicate dalle autorità doganali nazionali sugli oggetti importati nel Paese, che possono variare in base alle normative nazionali
    • IVA all'importazione
    • Accise. Sono imposte specifiche del Paese previste su alcuni tipi di beni, come alcol o tabacco

Soggetto obbligato al pagamento dei tributi dovuti all'importazione

Se importi a tuo nome oggetti in altri Paesi dotati di un sistema di imposte indirette, tieni presente che:

  • L'IVA all'importazione, al pari degli altri tributi doganali, deve essere pagata dall'importatore autorizzato e viene prelevata sul valore doganale totale degli oggetti. Tale valore include le spese di trasporto, i costi postali, le spese assicurative e le eventuali accise che hai pagato
  • Se non importi gli oggetti a tuo nome e, per comune accordo, la responsabilità dello sdoganamento delle merci ricade sull'acquirente, sarà questi a dover pagare l'IVA all'importazione così come gli altri tributi doganali che si rendano dovuti
  • L'aliquota dell'IVA all'importazione equivale a quella applicata dallo specifico Paese agli stessi tipi di oggetti venduti al suo interno
 

Ti ricordiamo che, se richiesto dalla legge, eBay condividerà le tue informazioni con le autorità governative.

Le attività contrarie alle regole di eBay possono incorrere in vari provvedimenti, come per esempio la chiusura o l'annullamento delle inserzioni, l'esclusione o la penalizzazione di tutte le inserzioni nei risultati di ricerca, la riduzione del punteggio del venditore, la limitazione della facoltà di acquistare o di vendere, la perdita delle protezioni dell'acquirente o del venditore e la sospensione dell'account. Tutte le tariffe pagate o da pagare in relazione alle inserzioni o agli account oggetto di tali provvedimenti non saranno rimborsate o accreditate in alcun modo sul tuo account.

 

Perché eBay ha queste regole?

Queste regole contribuiscono al rispetto delle norme di legge.

 

Link utili

Questo articolo ti è stato utile?