Pale, vanghe e badili da giardino: gli strumenti necessari per giardinieri e coltivatori

Pale, vanghe e badili da giardino sono tra gli attrezzi più usati per eseguire lavori in giardino, ad esempio per rimescolare il terreno attorno a piante e alberi, ma possono anche essere utilizzati da chi ha la necessità di trasferire materiali come terra, sabbia o cemento da un posto a un altro.

L’utilizzo di questi attrezzi consente al giardiniere non solo di risparmiare tempo e fatica, ma anche di massimizzare l’efficienza di alcune operazioni che altrimenti, se effettuate manualmente, non porterebbero allo stesso risultato.

In genere gli utensili da giardino, tra cui pale, vanghe e badili, vengono venduti dai produttori di articoli per il giardino e l’arredamento di esterni. Tra le marche più diffuse vi sono ad esempio Fiskars, Roughneck e Silverline.

Questi attrezzi hanno prezzi variabili a seconda dei materiali di costruzione e dello scopo per il quale dovranno essere utilizzati. I prezzi dei prodotti nuovi vanno da 1 € per una palettina in plastica utilizzabile per scavare piccoli fossi, fino ad oltre 200 € per delle resistenti pale spazzaneve. Sono disponibili anche diversi articoli ricondizionati dal venditore con prezzi a partire da 30 € mentre, per chi ha la necessità di risparmiare, esiste una vasta gamma di articoli usati con prezzi che vanno da 4 € fino a circa 50 €.

Pale, vanghe e badili da giardino: come si utilizzano e come scegliere il prodotto giusto

Prima di acquistare uno di questi attrezzi da giardino è necessario saperli distinguere e avere ben chiaro lo scopo per il quale ognuno di essi è più indicato.

La pala da giardino è un attrezzo costituito da un lungo manico in legno o metallo al quale viene saldata o inchiodata una punta metallica. La punta della pala è completamente orizzontale nella parte superiore, mentre presenta una chiusura a punta sulla parte inferiore, quella destinata a entrare in contatto con il terreno. Questo tipo di attrezzo è dunque ideale per i terreni piuttosto duri o ricchi di sabbia e pietrisco.

Il badile è molto simile alla pala. Anch’esso presenta un manico al quale viene saldata la punta in metallo, ma in questo caso le estremità della punta sono entrambe orizzontali. Questa conformazione non è adatta ai terreni troppo accidentati e solitamente questo attrezzo viene utilizzato solamente per trasferire sabbia o cemento, oppure per terreni molto friabili e morbidi. La vanga, invece, è un attrezzo che presenta un’estremità appuntita in grado di penetrare a fondo nel terreno.

Infine, non bisogna dimenticare di scegliere accuratamente il materiale di costruzione, in base all’utilizzo che si deve fare dello strumento. A tal proposito esistono in commercio prodotti in acciaio, alluminio o plastica.