Il mondo delle forcelle per moto

Tra i ricambi per moto, troviamo le forcelle, una parte fondamentale delle sospensioni di una moto. La loro caratteristica principale è quella di ottenere un’alta tenuta di strada e il comfort per chi viaggia. Negli anni si sono evolute, assumendo le forme più svariate, mantenendo comunque la stessa funzione. Questa evoluzione, iniziata ormai più di settant’anni fa, con il nuovo tipo di forcella proposto dalla BMW, detto telescopica, non si è più fermata.

Le troviamo infatti con meccanismi sempre più complessi e con possibilità di essere regolate e personalizzate, ottenendo prestazioni su strada sempre migliori. Il prezzo delle forcelle varia molto (circa da 50,00 € a quasi 7.000,00 €) ma con l’usato si possono trovare buoni pezzi a un prezzo più conveniente.

Alcune marche di forcelle più diffuse

Una delle marche più diffuse al mondo è la Hyperpro, dove la continua ricerca si unisce all’uso di materiali performanti che garantiscono un eccellente livello qualitativo. Esse hanno incrementato non solo il comfort nella guida, ma anche la sicurezza, grazie alla caratteristica delle nuove molle, non più lineari, ma progressive. A chi piace correre in moto, può dare uno sguardo alle Bitubo, la cui esperienza è frutto dello sviluppo di molti team nei campionati del mondo di velocità. Grazie ad un sistema smorzante creato per avere una immediatezza di controllo delle oscillazioni della forcella, sono riusciti ad ottenere un altissimo coefficiente di smorzamento già a bassissime velocità, consentendo al pilota di affrontare tracciati estremi, oltre che veloci.

Cambiare le forcelle si può

Se tra i ricambi per motodecidiamo di scegliere la forcella per moto, ci possiamo dilettare a cambiarla senza l’aiuto di uno specialista. Basta lavorare con calma e con metodo: mentre si smonta, ad esempio, è meglio memorizzare la posizione di tutto quello che leviamo, per essere certi di rimettere tutto nella posizione corretta. È fondamentale posizionare la moto sul cavalletto centrale. Una parte importante, prima di iniziare il lavoro, è quella di essere sicuri di avere a portata di mano tutti gli attrezzi che serviranno, come le chiavi per allentare le viti, le pinze, olio per forcella, stracci a volontà, un recipiente dove si scolerà l’olio vecchio. La prima fase del lavoro prevede lo svuotamento dell’olio, che è fondamentale scolare fino all’ultimo, pompando più volte la forcella. A questo punto bisogna rimuovere le pinze freno svitando i bulloni che le fermano al fodero della forcella. Passiamo poi alla rimozione del parafango e passo passo smontiamo la forcella. Pronti a montare la nuova forcella, si procede con l’operazione in sequenza inversa al lavoro di smontaggio fatto.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda