Il ritorno dello zaino da donna

La moda, si sa, è fatta di ritorni, e negli ultimi anni è facile vedere nelle vetrine dei negozi, oppure online, capi di abbigliamento e accessori che sembrano arrivare direttamente dagli anni ‘90, facendo pentire alcune persone di non aver conservato quel vestito, quelle scarpe con la zeppa o il famoso zainetto Naj Oleari. Questi capi vintagesono stati riportati in auge anche dalle grandi firme e lo zaino non poteva certo essere da meno. Da borsa per la scuola, oppure per le gite fuori porta, esso è diventato un accessorio versatile e chic, a patto che venga indossato nel modo giusto. Il mercato propone modelli per tutti gusti, stili e prezzi (da 10 € a oltre 300 €, come nel caso dei modelli Bognero Moschino) che, con un po’ di ricerca e di fortuna, possono essere acquistati anche usati.

Come indossare lo zaino con stile

Per quanto la moda provi a dettare le regole su come indossare abbigliamento e accessori, siamo tutti liberi di comportarci come vogliamo. Qualche consiglio, però, potrebbe essere d’aiuto per evitare accostamenti poco consoni. Chi preferisce uno stile chic e sofisticato, può optare per il classico zaino in pelleda donna, dall’aspetto bon ton e un po’ vintage, meglio se dalle linee morbide e semplici. Se invece siete dinamici e sportivi, sono più adatti gli zaini in tessuto tecnico, magari colorati. Mentre se vi piacciono le vie di mezzo, potreste optare per il classico zainetto in pelle ma con dei particolari rivisitati, come nel caso dei modelli con le borchie. Poiché parliamo di un tipo di borsa in genere piuttosto ampio, sarebbe bene indossarlo solo di giorno e nel tempo libero. Per la sera è meglio optare per la classica pochette.

Lavoro e tempo libero

Non esistono regole ben precise neanche in merito a come portare lo zaino sulle spalle, ma sarebbe bene posizionarlo al centro della schiena e usare una sola spallina, se si vuole evitare l’effetto adolescenziale. Per un look più sofisticato, può essere portato proprio come se fosse una borsa, reggendolo dal manico superiore. Come accennato, è sempre preferibile accostare lo zaino all’abbigliamento da donnapiù adatto. Ad esempio, per andare al lavoro è meglio abbinarlo a un tailleur pantalone, dal taglio più androgino; mentre chi lavora in un contesto più creativo o informale può indossare dei jeans skinny e un giaccone ampio. Quando si sceglie un look casual, invece, ci si può davvero sbizzarrire: pantaloni a vita alta e scarpe da ginnastica, oppure abito corto e anfibi per un look anni ‘90.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda