Il benvenuto in casa spetta allo zerbino 

Lo zerbino merita attenzione nella scelta al pari di qualsiasi altro elemento d'arredamento e bricolage per la casa. Questo lo sa bene chi presta la massima cura per rendere accogliente il proprio nido e dovrebbe prenderlo in considerazione chi non ha ancora messo a fuoco che il tappetino all'ingresso è la prima cosa che vedono i nostri ospiti prima di entrare in casa. Ed è la prima cosa che nota chi torna in casa dopo una giornata di lavoro e impegni: la cura per i dettagli non è fine a se stessa ma aiuta a migliorare l'umore e la sensazione di accoglienza che si riceve al proprio rientro.Specie se l'ingresso è stato appena rimesso a nuovo, sarà opportuno scegliere un elemento che combini la praticità della sua funzione, dare una bella spolverata alle suole delle scarpe, alla gradevolezza di un tappetino dei colori preferiti, più vivace oppure nei classici nero o marrone

I materiali e la loro manutenzione 

La spesa necessaria per acquistare dei begli zerbini per la casa non è troppo onerosa (da 4 € a 50 €), il prezzo dipende dai materiali impiegati e dalle dimensioni.Chi deve arredare l'ingresso di un grande locale con un tappeto di dimensioni generose può optare per il ricondizionato, le offerte proposte da rivenditori o produttori con difetti minimi o già usati per esposizione.La classificazione dei materiali è la solita, è possibile scegliere tra tessuti naturali o sintetici. Tra tutti, il cocco è uno tra i naturali più apprezzati: è gradevole, fa bene il suo dovere e ha una buona resistenza allo schiacciamento. La fibra sintetica può non trovare estimatori tra gli amanti della sensazione confortevole che restituisce il tessuto naturale, ma ha l'indubbio vantaggio di essere estremamente versatile, facile da manutenere e praticamente indistruttibile.Un tappeto in fibra naturale potrebbe temere l'umidità, limitando in questo modo le operazioni di pulizia, l'unica opzione è sbatterlo energicamente per far cadere la polvere accumulata. Le soluzioni sintetiche accettano spesso l'uso di detersivi specifici come lo sgrassatore. 

Esposto alle intemperie o protetto 

Tappeti, corsie e moquette per la casa non si comportano tutte allo stesso modo, ne esistono di adatte a sopportare l'umidità e altre che invece rischiano di macchiarsi o addirittura ammuffire se si bagnano con frequenza.Per questo sempre più spesso è usato il poliestere o il polipropilene per l'esterno di un'abitazione, mentre tela, cotone o cocco possono sopportare bene il calpestio al riparo della tettoia o dentro il pianerottolo.
 

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda