Cos’è un Access Point?

Conosciuto anche con gli acronimi WAP o AP, l’Access Point è un dispositivo che consente, previo collegamento a una rete cablata o a un router, di collegarsi alla rete internet tramite Wi-Fi.

Non è un modem e nemmeno un estensore del segnale, così come non è sufficiente, da solo, a connettere un computer alla rete internet.

Sfruttando la connessione internet di un router, può trasformare una rete internet alimentata tramite cavo ethernet in una rete wireless, seguendo caratteristiche prestabilite sia in velocità che in standard di collegamento.

È un dispositivo poco diffuso oggi giorno, dato che molti router integrano la funzione di AP, ma può comunque rivelarsi utile in diverse occasioni, sia aziendali che domestiche.

I moderni parametri di conformità consentono una trasmissione del segnale su una frequenza di 5 GHz a 1GB/s, regolarizzati dallo standard 802 gruppo 11.

Differenza tra AP ed estensore Wi-Fi

Questi due dispositivi consentono di estendere la portata massima della rete internet wireless in termini di spazio. Un solo modem o router moderno posto in una stanza consente di accedere a internet fino a una certa distanza. Quando un computer o uno smartphone non rientrano all’interno dell’area coperta dal segnale internet, si può utilizzare un estensore qualora il modem o router siano wireless, mentre, in caso contrario, si dovrà impiegare un Access Point che, una volta collegato via ethernet, consentirà di trasformare la linea in wireless.

Con due AP, due abitazioni o uffici distanti potranno sfruttare la linea internet Wi-Fi senza il bisogno di collegarsi con cavi ethernet.

Brand e costi di acquisto

Marchi come Cisco o Netgear sono molto diffusi in ambito aziendale, anche in connessioni WLAN dove a connettersi sono pochi dispositivi.

L’AP Cisco Aironet 1560 è stato progettato per un uso all’esterno e per un montaggio semplice e funzionale. È caratterizzato dagli standard di conformità 802.11ac e supporta la fibra ottica.

Sfruttando la frequenza massima di 5 GHz, consente un utilizzo della rete anche in ambienti con particolare densità di stanze e pareti. È una soluzione indirizzata alle imprese e i suo costo si aggira intorno ai 1.200 €.

Il Netgear ProSafe è, invece, un Access Point con una velocità Wireless di 300Mbps per uso interno, dotato di antenna e con una banda di frequenza di 2,4 GHz, corrispondente quindi agli Standard IEEE 802.11g/b/n. Il costo è di circa 200 €.

Chi è alla ricerca di un AP domestico e ha poche esigenze, troverà dispositivi usati anche a prezzi inferiori a 20 € prodotti da brand quali D-Link o TP-Link.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda