Le vernici da modellismo

Il modellismo è una passione che educa alla pazienza e invita alla perfezione. Come per i collezionisti, il gusto per il particolare e per la cura del dettaglio risulta fondamentale. Dopo aver portato a termine l’assemblaggio con uso di colle, lubrificanti e altri utensili da modellismo, si passa al tocco finale: la verniciatura.

Potrebbe apparire un dettaglio da poco, ma proprio grazie a quest’ultimo delicato passaggio, i nostri modellini potrebbero ottenere un effetto del tutto particolare. Se si vuole creare un modello che appaia vintage come fosse un giocattolo d’epoca invecchiato, ad esempio, si può usare un set di pigmenti effetto ruggine, mentre, per dare l’idea di qualcosa di più recente, ma al contempo molto usato, si può utilizzare uno smalto dai colori più opachi. Poiché esistono due tipologie di modellismo, modellismo statico (come ad esempio i modellini statici di auto, furgoni e camion) e modellismo dinamico (come nel caso di piccoli aerei o navi dotate di motore), e poiché i materiali che si usano per i modellini sono diversi (legno, plastica, resina e metallo), è impensabile utilizzare la stessa tipologia di vernice su qualsivoglia modello

Diventa importante quindi, non solo avere un’idea chiara dell’effetto che vogliamo creare, ma anche conoscere a fondo le caratteristiche di ciascun materiale e la tipologia di uso a cui sarà soggetto il nostro modellino.

Vernici da modellismo: tipologie e costi

Come abbiamo anticipato, esistono varie tipologie di vernice: acriliche (atossiche e facilmente diluibili, ma che si asciugano rapidamente), poliuretaniche (facili da ritoccare ma pesanti), nitro (molto leggere, ma al tempo stesso fragili e non ritoccabili), smalti (facili da usare ma suscettibili di subire nel tempo alterazioni cromatiche).

Tra le case produttrici specializzate troviamo la Humbrol, la Revell, la Tamiya, la Lifecolor e molte altre ancora. Per quanto riguarda i prezzi, fermo restando che possiamo optare per un articolo usato, per un barattolino di vernici della Revell da 18 ml possiamo spendere intorno ai 3 €, mentre per una bomboletta spray di colore acrilico la cifra si aggira intorno ai 10 €. Se invece vogliamo riprodurre le esatte tonalità dei veicoli militari tedeschi della Seconda guerra mondiale, possiamo sempre optare per un set di colori acrilici della Lifecolor a soli 18 €. Una volta acquistate le nostre vernici, utensili, punte frese e altri strumenti da modellismo, saremo pronti a rinchiuderci nel nostro piccolo laboratorio creativo, dove con calma, concentrazione e pazienza, potremo dare vita al nostro piccolo mondo miniaturizzato di oggetti unici e veramente originali.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda