La ventola cpu e i dissipatori: due componenti chiave per raffreddare il processore del PC

Qualsiasi processore del PC produce inevitabilmente una grossa mole di calore durante il funzionamento, al punto che senza un sistema adeguato di regolazione termica si brucerebbe in poco tempo. Per questo motivo, è fondamentale abbinarlo a un dissipatore cpu, un particolare dispositivo che semplicemente ha il compito di raffreddare l’unità centrale.

I dissipatori possono essere ad aria, costituiti quindi da una ventola cpu, passivi, ossia totalmente privi di ventola, oppure a raffreddamento liquido. La scelta della tipologia non è indifferente, sia in termini di prezzo che di rumorosità.

I più economici sono quelli ad aria, con una gamma di prezzi che varia da circa 2 € a circa 100 € - 150 €. Può trattarsi di una ventola cpu singola o di un sistema combinato di ventole. I dissipatori a raffreddamento liquido sono i più costosi, partendo da circa 80 € per arrivare anche ad oltre 200 €. Hanno comunque il pregio di una maggiore efficienza termica e della silenziosità.

Quelli passivi, infine, sono totalmente silenziosi e hanno una discreta resa termica. Il problema è che in certi casi possono essere anche molto ingombranti; i prezzi sono paragonabili a quelli ad aria.

Esiste anche un vasto mercato dell’

Per il resto, basta semplicemente seguire le istruzioni di montaggio fornite nella confezione della vostra ventola cpu.