Ventilatori portatili con telecomando: fresco e comodità dove vuoi tu

I ventilatori portatili sono un elettrodomestico molto amato durante i mesi più caldi dell‘anno. A differenza di un condizionatore non richiedono opere murarie in casa e hanno un costo decisamente più basso. Inoltre un ventilatore portatile offre il vantaggio di poter essere usato in stanze differenti, senza bisogno di acquistare più apparecchi. In soggiorno durante il pomeriggio e la sera in camera: puoi portare il fresco dove ti trovi. Quando è finita la bella stagione i ventilatori portatili possono inoltre essere riposti in cantina o nel ripostiglio, senza ingombrare durante il periodo di inutilizzo. I modelli con il telecomando sono ancora più pratici, dato che possono essere attivati comodamente mentre si sta seduti in poltrona.

Quali modelli di ventilatori portatili con telecomando esistono?

I ventilatori portatili con telecomando sono disponibili in vari modelli. Il più classico è certamente il ventilatore a piantana: alcune versioni più moderne di ventilatori portatili con telecomando a piantana hanno in più una funzione di nebulizzazione per aumentare la sensazione di fresco. Una variante dei ventilatori freestanding è data dai ventilatori a torre, che hanno un design elegante e sono una buona soluzione sia per uffici che per case private. Alcuni modelli hanno diverse velocità e un sistema oscillante per rinfrescare uno spazio maggiore. Per chi cerca un modello più piccolo, invece, sono disponibili dei ventilatori portatili con telecomando da tavolo: una soluzione pratica soprattutto per chi vuole rinfrescare, ad esempio, la propria scrivania mentre lavora al computer. Possono essere considerati ventilatori portatili anche i modelli che si possono fissare al muro: la posizione del ventilatore non è comunque definitiva e se cambi idea puoi decidere di ricollocare facilmente il ventilatore in un punto diverso o in un’altra stanza.

Vantaggi dei ventilatori portatili con telecomando

Tutti i ventilatori hanno il vantaggio di consumare meno energia elettrica rispetto ai condizionatori, a favore della bolletta e dell’ambiente. La presenza del telecomando rende questo tipo di ventilatori portatili ancora più pratici. Ad esempio, quando il ventilatore portatile con telecomando viene utilizzato in camera da letto, è possibile usare il telecomando per spegnere il ventilatore insieme alla luce, dopo aver letto un buon libro con il ventilatore acceso, senza bisogno di alzarsi dal letto. Il telecomando consente inoltre anche di porre un ventilatore portatile in alto, sopra un mobile, per smuovere l’aria dove è più calda e per tenerlo fuori dalla portata dei bambini, azionandolo comunque comodamente.