Ventilatore, un’arma efficace contro il caldo

Anno dopo anno l’estate si presenta più calda e afosa. Le soluzioni per rendere appartamenti e uffici più vivibili durante questa stagione sono due: si può optare per l’acquisto di un condizionatore oppure dotare i propri spazi di un ventilatore, ve ne sono di portatili e a soffitto. L’aria condizionata, seppure in grado di fornire una temperatura stabile e uniforme in tutta la casa, presenta indubbiamente degli svantaggi. L’installazione di un apparato di condizionamento è infatti più invasiva e costosa rispetto alla scelta del ventilatore. I costi di gestione, poi, sono molto più alti: un condizionatore consuma una notevole quantità di energia elettrica, rivelandosi una scelta poco ecologica, e richiede una frequente manutenzione. Per evitare infezioni alle vie aeree, dovute a germi e batteri, i filtri andrebbero puliti regolarmente. Il ventilatore a soffitto, al contrario, è un prodotto economico e duraturo che ha molti pregi e non presenta alcuno svantaggio. Con il placido ruotare delle sue pale rinfresca gli ambienti, mantiene l’aria pulita e favorisce l’evaporazione del sudore dalla pelle, donando una piacevole sensazione di freschezza. Installato sopra il letto permette sonni sereni anche nelle notti più calde. Inoltre può essere usato anche d’inverno, soprattutto in quegli ambienti che hanno soffitti particolarmente alti. L’aria calda prodotta dal riscaldamento, infatti, tende a salire; invertendo il senso di rotazione delle pale, il ventilatore è in grado di sospingere il calore verso il basso, consentendo così un risparmio energetico anche durante la stagione fredda. 

Come scegliere il ventilatore a soffitto

La prima cosa da valutare al momento dell’acquisto di un ventilatore a soffitto sono le dimensioni del locale in cui andrà collocato. In base a esse andrà effettuata la scelta della lunghezza delle pale e della potenza del motore. Indicativamente, per un ambiente di 8 mq, le pale dovranno coprire un diametro di 75 cm, per uno di 12 mq il diametro dovrà essere di un metro e così via. Maggiori saranno le dimensioni dello spazio, più potente dovrà essere il motore. A seconda dell’altezza del soffitto si potrà poi optare per un modello compatto o per uno ad asta, qualora si abbia una grande altezza a disposizione. Il ventilatore a soffitto viene generalmente gestito tramite un telecomando, sul mercato si trovano dei modelli dotati anche di luce che offrono la doppia funzione di ventilatore e lampadario. I prezzi variano dai 25 € ai 1.250 € e tra le marche più note si ricordano Vinco e Westinghouse.