Vasi, cestini e fioriere in legno per piante: arricchire il terrazzo

Specie in città, un terrazzo o un balcone, anche se piccoli, possono rappresentare una grande risorsa, non solo nella bella stagione. Basta sfruttare al meglio le potenzialità offerte dallo spazio esterno. Un terrazzo grigio e non arredato, o un balcone trascurato, con solo qualche piantina sofferente in un angolo, sono un’opportunità sprecata, ma recuperabile in ogni momento. Avere un budget elevato non è obbligatorio: il balcone è infatti la collocazione ideale dei mobili usati o di recupero e delle soluzioni alternative che si possono trovare dando un’occhiata agli articoli per hobby creativi o tra i materiali shabby chic.

Arredare lo spazio esterno: qualche idea

Un salotto esterno è sicuramente di grande effetto, ma a volte lo spazio manca ed è sempre meglio evitare di ingombrarlo troppo. In ogni caso i mobili da esterno, anche in caso di terrazze coperte, rimarranno sempre esposti al sole e all’aria aperta. I tavoli o le sedie in vimini sono ideali per la robustezza e per l’aspetto caratteristico, ma una buona soluzione è anche il moderno polyrattan, che unisce al fascino del rattan naturale la resistenza del materiale sintetico. Se lo spazio è davvero ridotto si può optare per tavoli e sgabelli da campeggio che di norma sono pieghevoli. Un altro particolare in grado di fare la differenza è l’illuminazione esterna, che soprattutto all’aperto può essere soft e diffusa, in modo da creare un’atmosfera intima e accogliente. Ideali in questo caso sono le lampade a energia solare: si ricaricano di giorno e si accendono automaticamente di notte.

Le piante: vere protagoniste dello spazio all’aperto

Per quanto arredato bene, un balcone e un terrazzo diventeranno rilassanti e piacevoli appieno dal momento in cui verranno arricchiti dalle piante. Non tutti hanno il cosiddetto pollice verde, ma basta scegliere quelle giuste per il clima in cui si vive, collocarle nella posizione a loro congeniale, assolata o meno, e alloggiarle in un vaso o una fioriera adatti per godere di un ambiente molto distensivo. Oggigiorno sono disponibili diversi aiuti per rendere il compito semplice e vedere le piante prosperare: dai terricci bilanciati, ai fertilizzanti per il terreno, agli impianti di irrigazione automatica.

Per valorizzarle e inserirle in un contesto naturale, una soluzione senza tempo e versatile è rappresentata da vasi, cestini e fioriere in legno. Un vaso di legno bianco usato per ospitare una pianta di lavanda darà un sapore provenzale all’ambiente, un’ampia fioriera in legno marrone, sarà adattissima alle grandi piante di agrumi, dal tocco mediterraneo, o, se provvista di griglia, per piante rampicanti: un modo elegante di garantirsi la privacy.

I prezzi variano soprattutto in base alle dimensioni: da un minimo di 2 € per un mini vaso in legno, a un massimo di 380 € per fioriere grandi e multilivello.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda