Utensili e macchinari elettrici per la costruzione industriale: creati per costruire un solido futuro

Gli utensili e macchinari elettrici per la costruzione industriale sono strumenti indispensabili in ogni cantiere e determinano la qualità del lavoro. La reputazione di un’impresa si basa anche sull’affidabilità delle materie e degli strumenti utilizzati, proprio per questo è importante scegliere il meglio con il budget a disposizione. Tra i marchi più noti ci sono Maberg, Bosch e Einhell. I prezzi per piccolo utensile vanno in linea di massima dai 25 € a più di 100 €; mentre per un macchinario più complesso, come una betoniera o un martello demolitore possono andare dai 170 € a più di 500 € . Tra l’usato e il ricondizionato non è raro trovare dell’ottima qualità a prezzi ridotti. 


Quali sono gli utensili e i materiali elettrici imprescindibili per la costruzione industriale e come sceglierli

Gli utensili, così come i materiali da costruzione industriale, sono tantissimi e variano a seconda del tipo e della portata del lavoro; alcuni però, sono assolutamente indispensabili in determinati contesti. La betoniera è certamente uno di questi: è impossibile passare davanti a un cantiere e non vederne una. E’ molto usata nell’ambito dell’edilizia ed ha la funzione di miscelare ed impastare i componenti delle malte e del calcestruzzo.Esistono betoniere di tutte le dimensioni: possono essere fisse, mobili, semoventi o betoncar, cioè montate su una autocarro. A seconda dell’utilizzo previsto, va scelta la più adeguata. A prescindere dal modello, meglio sempre valutare la qualità del sistema di bloccaggio del bicchiere poiché, se difettoso, può causare incidenti all’operatore. Il sistema di bloccaggio ritenuto il più sicuro (ma non il più economico), è quello a pedale. L’alternativa è il bloccaggio manuale, certamente più economico ma che necessita di monitoraggio continuo dello stato di usura delle tacche.Un altro macchinario indispensabile è il martello demolitore. Ne esistono di due tipi: quello leggero è adatto a demolire le pareti e ad eseguire lavori di lunga durata; quello pesante è più potente, ma è impossibile da maneggiare per periodi prolungati e rappresenta la scelta ideale per i pavimenti, poiché può lavorare poggiato a terra.Il quadro elettrico è un altro articolo per la costruzione industriale assolutamente imprescindibile. Il numero di prese e la grandezza vanno valutate in base alle dimensioni del cantiere. Fondamentale è che abbia la dicitura IP65, che garantisce la  protezione totale alla penetrazione di corpi solidi, polveri e liquidi da qualsiasi direzione. Infine, un accenno agli utensili manuali:  una spelacavi, destinata ai lavori di cablaggio, non potrà mancare. Il modello varia a seconda delle esigenze, ciò che conta è che sia sufficientemente flessibile al variare delle dimensioni dei cavi.