Tiragraffi: è indispensabile?

I gatti hanno istintivamente bisogno di affilare le unghie abbastanza spesso e, per farlo, capita che decidano di utilizzare qualsiasi cosa abbia una superficie adatta, di solito verticale e abbastanza fibrosa. Per il micio si tratta sia di limare gli artigli, sia di marcare il territorio (cioè affermare la propria presenza) grazie alle ghiandole poste proprio sulle zampe, che secernono feromoni.

Per proteggere i mobili di casa non serve limare o tagliare le unghie, poiché si tratta di un comportamento istintuale che deve essere assecondato e non represso o punito.

In questo senso, è possibile correre ai ripari dotandosi degli appositi articoli per gattiche permetteranno di salvare divani e mobilio senza inibire la natura del micio.

Il tiragraffi o il più ingombrante albero per gatti si rivelano dunque un buon compromesso per consentire al gatto di sfogare gli istinti senza danneggiare l’arredamento.

Alcuni parametri per scegliere il tiragraffi

I parametri da valutare in fase di acquisto sono l’altezza, la stabilità, il materiale, la robustezza e l’organizzazione della struttura (soprattutto per gli alberi).

Optare per un tiragraffi piccolo, poco sviluppato e poco ingombrante ha indubbiamente il vantaggio di non occupare troppo spazio, ma il micio potrebbe stancarsi e tornare ad arrampicarsi sui mobili di casa o ad affilare le unghie sul divano.

Tiragraffi più sviluppati, soprattutto in altezza e con molti ripiani, offrono invece al felino tutto l’intrattenimento necessario e possibilmente anche una visione panoramica con una postazione collocata in alto.

Gli esperti consigliano di acquistare tiragraffi con una comoda superficie di appoggio, con qualche possibilità di arrampicata e con un angolino che faccia da rifugio.

I tiragraffi a colonnadovrebbero essere almeno 10-15 centimetri più alti del gatto (in posizione eretta). Per la robustezza e la stabilità occorre valutare la stazza del felino, poiché gatti pesanti avranno bisogno di strutture resistenti e magari fissate a pavimento.

Per i gattini possono bastare i giochi tiragraffima, con la crescita, sarà comunque necessario passare a strutture più sviluppate, come quelle dei tiragraffi a torreo dei tiragraffi ad albero.

I tiragraffi possono essere realizzati in vari materiali: cartone, tessuto sintetico, corda, legno, plastica.

Il gatto non amerà il tiragraffi appena acquistato. Niente paura, è normale e sarà necessario dare al felino il tempo di fare conoscenza con il nuovo strumento prima di poter tirare un sospiro di sollievo per i mobili di casa.

I prezzi dei tiragraffi

I tiragraffi di dimensioni contenute e di materiali poco ricercati o made in China costano dai 10-15 € fino a 30-50 €. I modelli più grandi e sviluppati possono costare anche 100 €. Si trovano anche tiragraffi usati, ma prima di acquistare occorre controllare lo stato di usura dell’oggetto. Trovare un tiragraffi usato permette comunque di risparmiare.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda