Cotture perfette con il termometro

L’arte di cucinare richiede tempo e passione per essere appresa e perfezionata, oltre che gli strumenti giusti per poter gestire il regno della cucina in ogni suo aspetto.

La cottura dei cibi è un passaggio fondamentale che va fatto sempre con la massima attenzione, sia quando si cucina per professione che per diletto.

Conoscere la temperatura dei cibi quando si trovano in forno, in padella o sulla griglia è tutt’altro che possibile senza l’utilizzo di un buon termometro da cucina, strumento che permette di misurare il calore fino a 300°C.

Per ogni tipo di cibo e cottura esiste un apposito modello, dalla carne allo yogurt sono tutti di semplice utilizzo e dai costi più o meno contenuti, specie se in relazione ai vantaggi che apportano in cucina.

Tipologie

Il termometro da cucina più semplice e conosciuto è forse quello analogico a inserimento, da utilizzare per la cottura di carne e pesce. È composto da uno spillone che si infilza direttamente sulla carne e da un quadrante in acciaio inox che indica la temperatura.

Quello digitale possiede anch’esso lo spillone, ma il quadrante è composto da una parte in plastica o in metallo in cui si trova un display digitale che indica la temperatura, insieme a un tasto per l’accensione e lo spegnimento e un tasto per passare da centigradi a fahrenheit. Il prezzo minimo di questa tipologia di termometri è di 5 € circa, mentre alcuni brand ne propongono a più di 30 €. Il metallo permette di inserire il termometro anche in forno senza problemi e, se presente, l’apposita clip si può utilizzare durante le cotture in pentola o in padella.

Il termometro a sonda è un passo avanti rispetto ai modelli sopra citati. Si compone di un piccolo spillo collegato a un display, di dimensioni generose e quindi di facile lettura, che permette non solo di rilevare la temperatura attuale ma anche di programmare quella desiderata e di ricevere un segnale acustico quando questa viene raggiunta. È utile per le fritture, il barbecue e la preparazione di dolci e il suo costo si aggira intorno ai 20 €, con il modello Westmark che costa circa 25 €.

Per tutti coloro che amano la tecnologia e i dispositivi smart, il termometro iGrill permette di tenere sotto stretta osservazione la temperatura di cottura attraverso la sonda e l’applicazione per smartphone appositamente sviluppata. Il costo dell’iGrill è di 50 € circa.

La cottura del cioccolato richiede un apposito termometro analogico, simile a quelli in mercurio utilizzati per la temperatura corporea. La peculiarità di questi modelli è che riescono a rilevare la temperatura da -20 fino a 50°C e il costo è spesso inferiore a 20 €.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda