Box o tende per doccia?

Le ultime tendenze in fatto di design premiano le scelte minimali: specie alla doccia si riservano soluzioni essenziali prediligendo abbondante uso di vetro trasparente e metalli cromati. Eppure il grosso neo delle docce o vasche a vista è la perdita di privacy in uno tra i luoghi della casa a maggiore vocazione intimista. I vetri opachi non sono sempre la migliore soluzione per rispondere adeguatamente alle necessità di stile e raffinatezza, ed ecco che la tenda doccia può diventare inaspettatamente una risorsa per dare grande personalità alla stanza da bagno garantendone l'intimità.

Facili da tenere pulite e con un ingombro molto inferiore rispetto al box doccia, si adattano bene anche alle cabine fuori misura o ai bagni estremamente piccoli. I prezzi sono di solito molto accessibili anche quando si prediligono tessuti raffinati e firme importanti del design contemporaneo(da 5 € a 100 €).

Materiali ottimali

La tenda per vasca da bagno o per doccia è sempre sottoposta all'azione logorante di calore e umidità che si creano in bagno. Piccole stanze poco areate portano quasi automaticamente alla proliferazione di batteri e muffe, poco igieniche oltre che sgradevoli alla vista. Per questo motivo le migliori tende sono realizzate con materiali speciali che prevengono la formazione di funghi, che si tratti di plastica, o più specificamente di poliestere, ma, inaspettatamente, anche nel caso di tessuti naturali come il lino o il cotone.

In questo caso, il trattamento impermeabilizzante è indispensabile e il processo che subiscono le tende è diverso rispetto alle soluzioni in PVC. L'effetto finale è di certo molto caldo ed elegante: da prendere in considerazione se si vuole arricchire una nicchia o una vasca che meritano particolare risalto.

Arredare con gusto

Alle tende per bagno o lavanderia si tende a dare poca importanza perché non appartengono agli spazi più vissuti della casa. Eppure la cura dei dettagli e la scelta attenta degli abbinamenti consente di rivalutare anche vecchi sanitari o piastrelle che non abbiamo in programma di ristrutturare subito e che non fanno vibrare le nostre corde.

Nelle vecchie case degli anni '60 o '70 non ancora ristrutturate, può capitare di trovare piastrelle e sanitari dai colori molto accesi, verde o marrone, in quel caso la scelta di una tenda dai colori tenui potrebbe rappresentare una buona soluzione per smorzare tanto estro vintage.

Nei bagni contemporanei è più frequente l'abuso del bianco accecante, in questo caso si ha maggiore libertà per osare accostamenti originali scegliendo tonalità allegre o tende dalle stampe vivaci.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda