Modernariato, il design senza tempo

La casa è l’unico posto al mondo dove sentirsi a proprio agio e godere di momenti di intimità e relax lontani dal frastuono della vita contemporanea. Rendere gli ambienti accoglienti è molto importante perché la casa, per essere considerata tale, deve essere in sintonia con il nostro stile e funzionale alle nostre esigenze. Scegliere l’arredamentopuò essere molto faticoso ma anche stimolante se, accanto a mobili e complementi d’arredo, possiamo abbinare oggetti speciali, provenienti da un’altra epoca. A differenza degli articoli di arte e antiquariato, che riguarda oggetti di epoche lontane, spesso anche molto preziosi, il modernariato include invece mobilio ed oggetti provenienti dal XX secolo, in particolare prodotti nei decenni tra i ’30 e gli ’80. Ciò che rende questi oggetti così gettonati negli ultimi tempi, è il loro stile pulito e semplice che si adatta alle recenti tendenze e si sposa con il resto della casa senza risultare eccessivo.

Perché scegliere il modernariato

Se, stilisticamente, il modernariatosi sposa elegantemente a un arredamento semplice e moderno, contemporaneamente è molto apprezzato e ricercato per l’ottima fattura e l’impiego di materiali semplici ma resistenti, in grado di durare nel tempo. Teak, ottone, vetro, lino, pelle, legno e plastica sono i materiali prediletti, i mobili si distinguono per linee pulite e colori neutri, mentre gli oggetti per colori vivaci come il rosso, il blu e il giallo. Oltre a complementi d’arredo come lampade, vasi, specchi ed elettrodomestici, tantissimi sono i mobili di modernariato da poter inserire nel nostro appartamento, tra questi divani e poltrone, armadi e cassettiere, letti e testate, librerie e scaffali, sedie e sgabelli e infine, tavoli e scrittoi. In sostanza, scegliere un mobile proveniente da questa epoca, significa portare a casa un elemento prezioso dal gusto moderno e dallo stile pulito.

Tavoli e scrittoi di modernariato, un tocco vintage alla tua casa

Tra i tanti mobili di modernariato, i tavoli e gli scrittoi possono davvero cambiare (in meglio certamente) l’aspetto di un ambiente, apportando un tocco vintage a tutta la stanza. Come scegliere un tavolo che faccia al caso nostro? Innanzitutto, è bene valutarne le condizioni e quindi scegliere tra un tavolo nuovo o usato ma assicurandosi che sia in ottime condizioni. Anche il prezzo è una buona discriminante, la fascia comprende prodotti a partire da 10 €, per tavolini da caffè, fino a 7.000 € per grossi tavoli da pranzo.

Tra i più interessanti, i tavoli anni ’50, iconici nelle loro forme semplici, è facile imbattersi in quelli in legno con base colorata o quelli in stile Happy Days in metallo e truciolare.