Tagliapiastrelle: scegliere lo strumento giusto per professionisti e appassionati del fai da te

Il tagliapiastrelle è un utensile impiegato principalmente dai piastrellisti, ma risulta indispensabile anche per chi ama il bricolage e il fai da te. È uno strumento che va scelto con cura, in base al materiale e alle dimensioni delle piastrelle che si vogliono tagliare. Bisogna considerare, inoltre, se si acquista il tagliapiastrelle per uso professionale o per lavori di bricolage e in che tipo di situazione si svolgerà il lavoro. In commercio esistono due tipologie di macchinari: tagliapiastrelle elettrici e

Tagliapiastrelle elettrici per tagli e finiture perfette
Questi strumenti sono dotati di motore, dischi diamantati per effettuare i tagli e di una base per poter appoggiare piastrelle di diverse misure. Uno dei principali vantaggi è l’ampia gamma di tagli che si possono effettuare con questo tipo di macchinari, ottenendo incisioni impeccabili e senza graffi. Per garantire anche lavorazioni più intensive, si utilizzano i tagliapiastrelle elettrici ad acqua. Il passaggio del liquido raffredda la mattonella, evitando un’usura eccessiva delle lame. Sono solitamente indicati per usi professionali ma ci sono anche modelli adatti a un utilizzo domestico. La gamma di prezzi varia molto in funzione delle caratteristiche: tra le taglierine elettriche ad acqua di marca Montolit, si va dai 218 € per il modello Minielettromontolit, adatto al taglio di piastrelle di piccole dimensioni, ai 2.930 € per il modello più potente della serie F1 Brooklin, strumento professionale per tagliare anche i materiali più resistenti e le mattonelle più

Tagliapiastrelle manuali per lavorare ovunque
Gli strumenti da taglio manuali hanno l’indubbio vantaggio di poter essere utilizzati in qualunque situazione, garantendo una grande autonomia di lavoro, poiché non necessitano di energia elettrica o acqua. Sono maneggevoli e facili da trasportare, e consentono di realizzare tagli veloci e precisi. Tra i modelli proposti da Montolit, i prezzi vanno dai 38 € per un tagliapiastrelle Minimontolit dedicato agli hobbisti per il taglio di materiali standard, ai 764 € per il modello più grande della serie Masterpiuma Evolution 3, leggero, professionale e adatto anche a tagli in diagonale e del

Acquistare un tagliapiastrelle usato: consigli e suggerimenti
Quando si acquistano articoli per il bricologe e il fai da te di seconda mano, bisogna prestare attenzione ad alcuni piccoli dettagli per assicurarsi che il prodotto sia in condizioni ottimali e ben funzionante. Nel caso si voglia acquistare un tagliapiastrelle usato, bisogna innanzitutto verificare che la struttura sia solida e resistente, in alluminio pressofuso o acciaio. La rotella di incisione deve funzionare correttamente e non essere troppo affilata, mentre la lama deve avere un profilo uniforme, senza discontinuità.
 

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda