Stucco per marmo

Stucco per marmo sia bianco che colorato

Lo stucco per marmo (anche detto mastice) è un materiale che vanta una grande tenuta anche se, scaldato ad alte temperature (che siano superiori ai 70°C) tende a sciogliersi ed è a questo punto che si può lavorare facilmente modellandolo, schiacciandolo e adattandolo alla superficie che si vuole aggiustare o modificare. Lo stucco per marmo inoltre è anche un materiale davvero resistente e davvero difficile da staccare una volta consolidato, tant’è che una volta secco lo si può anche lavare, e lucidare, mostrando una perfetta adesione alla superficie. Per di più, lo stucco per marmo non sbiadisce con il passare del tempo e può essere acquistato di diversi colori.

Quale stucco per marmo utilizzare?

Lo stucco per il marmo va utilizzato quando la parte di marmo che vogliamo trattare presenta delle crepe profonde. Puoi acquistare varie tipologie di stucco per marmo come quello liquido, ad esempio, che viene utilizzato soprattutto per le superfici orizzontali o per lavori di rifinitura o di precisione, mentre lo stucco per marmo solido viene per lo più utilizzato per le superfici verticali. Lo stucco per marmo solido comunque va detto è piuttosto difficile da usare, ed essendo un prodotto professionale è bene lasciarlo alle sapienti mani dei marmisti. Mentre se si è dei neofiti (con tanta voglia però di testare la propria manualità), è opportuno utilizzare dello stucco per marmo semi-solido, disponibile anche questo in vari colori.

Come si usa lo stucco per marmo

Prima di utilizzare lo stucco per marmo è indispensabile trattare la superficie presa in esame in modo da ripulirla accuratamente - preferibilmente utilizzando del materiale abrasivo - creando così una superficie dove lo stucco per marmo potrà aderire con facilità. Bisogna sempre indossare dei guanti per mescolare la pasta allo stucco e occorre munirsi di una spatola. Il dorso della spatola servirà a livellare lo stucco, mentre la punta verrà utilizzata per raccoglierlo dal recipiente. Questa operazione deve essere svolta in maniera veloce e soprattutto non si deve abbondare troppo nelle porzioni, altrimenti si rischia che l’eccesso di stucco si attacchi al marmo fino a formare un antiestetico dislivello. A fine lavoro, lo stucco di troppo, una volta asciutto, dovrà essere levigato e asportato. Levigando dolcemente sopra la parte di marmo stuccata verrà mitigata la crepa ottenendo così un effetto omogeno, che se ben fatto, non farà nemmeno notare la riparazione.

Stucco per marmo: quali sono i vantaggi?

  • Veloce applicazione
  • Ottima tenuta
  • Pratico
  • Diversi colori