Storia postale del Regno d’Italia: reperti da collezione per tutti gli appassionati

Molti collezionisti si dedicano alla raccolta degli oggetti di corrispondenza del passato, approfondendo attraverso di essi la storia della nazione e l’evoluzione del sistema delle comunicazioni postali. La storia postale raggruppa dunque tutte le lettere, i telegrammi e le cartoline inviate in un determinato periodo storico, ripercorrendo in questo caso la storia e l’evoluzione del Regno d’Italia. In tal modo, gli appassionati possono analizzare gli scritti, penetrando all’interno dei costumi, delle situazioni e dei problemi dell’epoca, ampliando di conseguenza la loro conoscenza del periodo storico trattato. 

Storia postale del Regno d’Italia: oggetti rari, da custodire con cura

La storia postale del Regno d’Italia rappresenta un vero e proprio reperto storico da studiare con attenzione e custodire con cura, in modo da evitare che la busta contenente la lettera o, in alternativa, la cartolina, possa deteriorarsi e perdere dunque parte del suo valore. La corrispondenza del Regno d’Italia include lettere scambiate da persone comuni, con informazioni riguardanti il loro stato d’animo, la loro salute o, ancora, le condizioni del loro bestiame, ma non mancano lettere e telegrammi di alti ufficiali dell’esercito con rapporti dettagliati circa le condizioni al fronte. I timbri sulla busta ed il francobollo permettono di risalire con precisione alle date di invio e ricezione della lettera, rivelando importanti informazioni circa la qualità del servizio postale dell’epoca e sulla relativa efficienza. Nella sezione dedicata alla storia postale del Regno d’Italia si possono inoltre trovare importanti testimonianze storiche firmate da personalità eminenti, che acquistano ovviamente un valore maggiore rispetto alle lettere comuni. Le testimonianze più importanti arrivano infatti a costare più di 100 €, mentre la semplice corrispondenza non supera un prezzo pari a 5 €. Su eBay si trovano altresì moduli e modelli preaffrancati mai inviati e dunque ancora intatti, proposti a prezzi ben più alti rispetto alle normali lettere storiche giunte a destinazione. Si parte infatti dai 20 € per arrivare fino ai 200 € per i documenti di maggiore rilevanza storica. È inoltre possibile trovare testimonianze di posta aerea, il cui prezzo sale vertiginosamente, arrivando a toccare gli 800 € con le firme dei piloti Lombardi e Mazzotti, mentre i segnatasse possono essere facilmente acquistati per 30 €. I più semplici pacchi postali, utilizzati per inviare oggetti e manufatti ai propri cari, possono essere invece acquistati per un prezzo medio che si attesta sui 25 €. Gli appassionati di storia postale del Regno d’Italia troveranno senza ombra di dubbio numerosi reperti di loro interesse anche nella sezione dedicata ai francobolli italiani.