Una stampante nuova per casa o ufficio

Una delle periferiche informatiche più utili in ambito lavorativo e domestico è senza dubbio la stampante. La scelta va effettuata prestando particolare attenzione alle capacità di stampa, alla qualità, alla velocità o numero di fogli al minuto, così come al prezzo dei consumabili, quali toner o drum e alla risoluzione di stampa espressa in DPI, utile per definire la qualità del risultato.

Laser o Inkjet?

Per Inkjet si intendono i dispositivi a getto d’inchiostro, i quali sono caratterizzati da tempi più lunghi rispetto a quelli con tecnologia a laser, ma che possono offrire una qualità di stampa piuttosto alta, specie se utilizzati con fogli di buona qualità.

Le stampanti a getto d’inchiostro possono anche essere solo monocolori, quindi ideali per gli uffici che non hanno particolari esigenze di stampa.

Le stampanti a laser sono più veloci, lavorano più fogli al minuto, spesso sono più silenziose, e oggi hanno un costo più accessibile rispetto allo scorso decennio, quindi ideali anche per uso domestico.

Si può scegliere tra dispositivi laser a colori o in bianco e nero, con un piccolo risparmio economico in favore di quelle monocromatiche.

I costi dei ricambi per le stampanti inkjet tendono a essere leggermente inferiori e vanno, quindi, tenuti in considerazione prima dell’acquisto.

Le dimensioni possono essere ridotte per entrambe le versioni, così da poter posizionare la stampante anche su una scrivania o un piccolo mobile.

Multifunzione?

Entrambe le tecnologie, laser o inkjet, sono presenti nelle stampanti multifunzione che permettono di stampare, fotocopiare, scannerizzare e inviare fax, spesso con connessione wireless e porte USB integrate. Sono le soluzioni ideali in ambito lavorativo perché evitano l’acquisto di più dispositivi e non hanno costi esorbitanti in relazione alla propria versatilità.

Un modello Brother a laser monocromatico capace di stampare fronte e retro, con Wi-Fi, capacità di 24 fogli al minuto con 600 DPI può costare meno di 130 €, mentre un modello Epson Inkjet a colori, con fax, Wi-Fi e capacità di 34 pagine monocolori al minuto, costa circa 80 €.

Formati e Plotter

Tutte le stampanti supportano i fogli del classico formato A4 e spesso supportano anche l’A3, quindi quelli più diffusi. Per fogli di maggior lunghezza e larghezza è necessario dotarsi di un Plotter, dispositivo oggi indispensabile nel settore della grafica e della pubblicità.

Acquistandone uno usato si può raggiungere una cifra di 500 € o anche inferiore, ma nel caso di modelli nuovi si oltrepassano facilmente i 1.000 €.

Possono stampare a colori ed eseguire tagli e si suddividono in diverse categorie che ne definiscono le funzioni, da quelli inkjet fino ai Plotter a incisione, più utilizzati in specifici settori.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda