Un alleato in cucina: lo spremiaglio

La cucina è un universo vastissimo, caratterizzato dalla presenza di numerosissimi accessori e utensili, di cui è necessario equipaggiarsi per poter preparare deliziosi manicaretti dando sfogo alla nostra inventiva.

L’aglio è un ingrediente chiave della cucina moderna e gode di enorme popolarità in tutto il mondo, oltre ad essere un ingrediente molto utilizzato nella tradizione culinaria italiana. Spesso però, proprio per il suo gusto intenso, non è molto apprezzato dai consumatori, che trovano il suo aroma troppo persistente. Per ovviare a questo problema, uno degli strumenti per cucinare cui non potrete più fare a meno è lo spremiaglio, il giusto utensile nel caso in cui voleste dare quel tocco in più ai vostri piatti, senza però rischiare di appesantirlo o renderlo sgradevole. Grazie allo spremiaglio potrete ottenere la polpa d'aglio senza entrare in contatto con gli spicchi spremuti e quindi impregnare le dita di un odore difficile da eliminare.

Com’è fatto uno spremiaglio?

Questo attrezzo da cucina è molto semplice da usare, è composto essenzialmente da due parti: il cestello e il corpo centrale, sul quale si trova il martelletto superiore utile a spremere le teste d’aglio. Sarà sufficiente inserire gli spicchi d'aglio sbucciati all'interno dell’apposita struttura, spingere il martelletto verso il basso ed esercitare una pressione costante sull'impugnatura, quindi attendere la fuoriuscita della polpa dell’aglio dai forellini dell’attrezzo. La griglia tagliente che sminuzza l'aglio in piccolissimi pezzetti, permette di mantenere inalterate tutte le vitamine, gli enzimi, i minerali e gli oligoelementi dell'aglio. La polpa ottenuta grazie allo spremiaglio, permette che questa si amalgami perfettamente a qualsiasi pietanza, evitando che alcune parti possano insaporirsi maggiormente rendendole poco gradevoli.

Con quali materiali viene realizzato?

In commercio è possibile trovare diverse tipologie di spremiaglio, in base al tipo di materiale con cui questo viene realizzato. È possibile acquistare spremiaglio in: plastica, 2acciaio inox ed alluminio. Gli spremiaglio realizzati in plastica, sono solitamente più economici ma anche i più facilmente deteriorabili, mentre quelli realizzati in acciaio o alluminio garantiscono una resistenza maggiore e anche una maggiore facilità di lavaggio, in quanto lavabili in lavastoviglie. Unico neo è il prezzo: questi accessori proprio per le loro caratteristiche di durevolezza e resistenza sono anche più costosi. I prezzi per l’acquisto di uno spremiaglio sono piuttosto variabili: i prezzi medi per l’acquisto di uno spremiaglio si aggirano intorno a 15 €, ma è possibile trovare prodotti a prezzi più vantaggiosi, a partire da circa 2,89 € per l’acquisto di un modello in plastica. Per acquistare invece il top di gamma è necessario affrontare una spesa di circa 78 €, cifra che permette di acquistare uno spremiaglio del marchio Kuhn Rikon in acciaio inossidabile.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda