Sicurezza in sella: gli specchietti

I centauri duri e puri vorrebbero spesso farne a meno o limitarli il più possibile, così come farebbero molti guidatori di moto supersportive.

Altri non potrebbero farne a meno per avere una visione completa della carreggiata, mentre gli scooteristi li trovano quasi indispensabili.

La verità è che gli specchietti retrovisori sono, su qualsiasi tipo di mezzo, un elemento votato alla sicurezza di chi si trova in sella e di tutti gli altri che sono presenti sulla carreggiata.

Spesso, molti discutono sulla possibilità di guidare un mezzo con un solo specchietto retrovisore rispettando o meno la legge e il codice stradale italiano; in realtà, è innegabile che due forniscono la visuale ideale per capire cosa avviene alle proprie spalle. Il codice della strada italiano impone proprio l’utilizzo di due specchietti se il mezzo supera i 100 km/h e determinate dimensioni che questi devono possedere per essere in regola.

L’estetica viene sempre dopo la sicurezza, ma quando è ora di darle l’attenzione che merita, allora è possibile trovare i ricambi per motopiù grintosi, vintage o sportivi che esistano.

Ogni moto ha il proprio stile

Che si tratti di una moto da enduro, una supersportiva o una custom, gli specchietti dovranno seguire quanto più possibile le linee di carene, coda e puntali, così come il colore dovrà essere in sintonia con le parti cromate e non, manubrio, manopoleecc.

Se parliamo di scooter, allora solitamente si opta per un modello nero o cromato, che si adatta a un SH così come alla classica VespaPX 125. In questo caso, ogni singolo specchietto potrebbe costare circa 10 €, essere pieghevole e di buona qualità, con la possibilità di montare solo quello del lato sinistro. Bisogna fare attenzione al tipo di attacco consentito sul proprio mezzo a due ruote, perché potrebbe non essere compatibile con tutti i prodotti sul mercato. Discorso valido per qualsiasi altra moto.

Stesso scopo, look differente

Gli specchietti per moto sono spesso universali e venduti con diversi tipi di viti per il fissaggio. 15 € è il prezzo minimo medio, riferito anche ai modelli dal design racing o spigoloso, PUIGè un ottimo brand, molto noto nel mondo dei ricambi per moto, capace di offrire sempre prodotti con un carattere tutto nuovo rispetto a quelli di serie. Il modello N Hi-Tech 6508 dimostra tutta la grinta senza esagerazioni di forma. Costa meno di 100 € ed è omologato per la strada.

Non tutti desiderano. però, personalizzare il proprio veicolo a due ruote. Ecco, dunque, che i ricambi originali diventano l’unica soluzione, i cui prezzi sono spesso simili a quelli dei ricambi aftermarket.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda