Specchietti retrovisori per lato sinistro delle moto

Gli specchietti retrovisori fanno parte della struttura principale di qualsiasi mezzo, incluse le moto. Essi devono essere montati per legge e comportano anche molti vantaggi, garantendo la propria sicurezza e quella degli altri sulla strada, come gli altri guidatori e i pedoni. Grazie alla sua capacità riflettente, lo specchietto retrovisore del lato sinistro della moto permette al guidatore di tenere sotto controllo vari punti ciechi, come il fianco e il retro del proprio mezzo, senza costringerlo a voltarsi e togliere attenzione alla strada che ha di fronte. Spesso per strada è inevitabile che pezzi del proprio veicolo si danneggino, soprattutto quelli esterni come gli specchietti. Nel caso in cui la visibilità risulti offuscata da graffi o impedita da varie rotture, è necessario cambiare lo specchietto.

Struttura dello specchietto retrovisore

Lo specchietto retrovisore è composto da una semplice struttura, altrettanto facile da montare, soprattutto se si fa uso degli appositi manuali di montaggio che si trovano all'interno della confezione di uno specchietto acquistato come nuovo. Nel caso in cui si compri uno specchietto usato o rimesso in sesto, bisogna assicurarsi sempre della visibilità che garantiscono, controllando la presenza di graffi o urti sul vetro. La superficie riflettente è sostenuta da una cornice, unita alla base di fissaggio tramite un braccio. Il supporto dello specchio permette di cambiare l'angolazione tramite leva manuale o tramite un motorino legato a dei tasti. La struttura dello specchietto retrovisore può cambiare nella forma della cornice, spesso legata alla tipologia di veicolo. Tra le forme di cornice più comuni, è possibile trovarne rettangolari, quadrate, tonde, fino a tipologie più complesse e moderne come quelle pentagonali. Acquistando uno specchietto retrovisore sinistro non legato alla marca del proprio veicolo, è possibile scegliere una forma e dei colori diversi rispetto a quelli standard. Alcuni degli specchietti sono persino dotati di accessori, come per esempio la luce di direzione che si accende una volta inserita la freccia, permettendo agli altri guidatori di capire la direzione in cui si sta svoltando.

Prezzi e marche degli specchietti retrovisori

Gli specchietti retrovisori sono rivenduti da varie case produttrici di pezzi di ricambio, che forniscono periodicamente meccanici e privati con pezzi di qualità, come ad esempio Ducati, Honda, Kawasaki, PUIG e Yamaha. Il prezzo può variare in base alla condizione dell'oggetto (se nuovo o usato), partendo da un minimo di 10 € fino a poco più di 200 €.