Specchi per il make up perfetto

Routine quotidiana di molte donne o rito sporadico per le grandi occasioni, quello del trucco è un momento molto intimo tra una donna e il suo specchio in cui liberare tutto il proprio estro creativo e trasformare il mood del momento in make up. Sia che vi sediate alla vostra postazione scegliendo accuratamente nuances e pennelli adatti, sia che vi trucchiate di corsa picchiettando l’ombretto direttamente con le dita, lo specchio è lo strumento indispensabile tanto per make up elaborati quanto per piccoli ritocchi al volo. Esistono specchietti da trucco tascabili, da portare sempre in borsetta, e specchi da make up artist professionisti con luci incorporate per illuminare adeguatamente il viso: la scelta del modello adatto dipende dalle esigenze e dagli spazi di ciascuna.

Vari tipi di specchi per il trucco

Prima di scegliere lo specchio da acquistare, bisogna porsi una domanda fondamentale: dove andrà collocato? Questa domanda non è scontata: se alcune donne hanno l’abitudine di truccarsi in bagno, altre lo fanno dove capita, altre ancora hanno invece una postazione trucco fissa in camera o nel guardaroba. Nel primo caso, la scelta più semplice è quella di un normale specchio da bagno, che diventerà “da trucco” se con luci incorporate in grado di illuminare il viso con la giusta luce e senza ombre. La luce ideale per truccarsi sarebbe in realtà quella naturale, non sempre disponibile in tutte le stanze della casa e soprattutto non a tutte le ore. Per ovviare a questo problema, gli specchi illuminati sono dotati di lampadine, solitamente a led, lungo tutto il loro perimetro. Si può trattare di fasce luminose, retroilluminazione perimetrale o lampadine sporgenti posizionate direttamente sullo specchio per un immediato effetto Broadway. È importante che la luce emessa non sia né calda né fredda, ma neutra, cioè tra i 3.300 e i 5.300 gradi kelvin (K).

Per una postazione trucco fissa ma con poco spazio per uno specchio grande, è possibile optare per un modello da parete, da fissare tramite un braccio estensibile su qualsiasi superficie grazie a viti e tasselli. Il vantaggio di questi specchietti sta nel fatto che occupano davvero poco spazio e spesso hanno un doppio lato, uno regolare e l’altro con ingrandimento. Di contro sono fissi e lasciano un segno nel muro una volta rimossi. I prezzi vanno da 20 € in su. Una valida alternativa sono gli specchietti da tavolo. Molto versatili e utilizzabili ovunque, anche questi possono avere due lati e illuminazione integrata. Tra i marchi più gettonati, gli specchi BaByliss hanno un prezzo medio di 20-50 € in base al modello.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda