Spazzole per capelli: le vere alleate per una chioma ordinata

Capelli ricci, lisci, mossi, lunghi, corti, non importa, se si vuole avere un look curato e ordinato è necessario ricorrere all’aiuto di strumenti che permettano di realizzare una bella messa in piega.

Attualmente, sul mercato è possibile trovare un gran numero di spazzole e pettini per capelli di ogni forma e dimensione e non sempre è facile capire quale modello sia quello giusto per ottenere l’acconciatura che si addica al proprio volto.

Senza dover ricorrere per forza all’utilizzo di articoli per la cura capelli come piastre liscianti, le spazzole abbinate a un buon phon rappresentano il modo più facile per raggiungere un risultato soddisfacente in poco tempo.

I prezzi si adattano a tutte le tasche. Si va da un minimo di 2-3 € per i modelli in plastica fino ad arrivare anche oltre i 300 € per una spazzola ionica in ceramica. Se può sembrare una cifra eccessiva, l'alternativa è quella di orientarsi su un modello usato.>

Come scegliere il modello di spazzole per capelli più adatto?

Non bisogna pensare che esistano soltanto le classiche spazzole con cui si pettinavano le nostre nonne e può risultare difficile orientarsi tra le numerose tipologie disponibili. Anche solo restando nella gamma di quelle più tradizionali c’è l’imbarazzo della scelta. Infatti, è possibile scegliere tra tante forme diverse ed è importante non sbagliare, al fine di usare correttamente la spazzola più adatta ai propri capelli.

Una tra le più utilizzate ed economiche è sicuramente la spazzola in plastica: ha poche setole ed è particolarmente indicata per districare senza troppe difficoltà i capelli ricci.

Le spazzole per capelli tonde e metalliche sono quelle che di solito usano i parrucchieri nei saloni per ottenere una piega liscia o mossa. Quindi, anche a casa possono essere utilizzate per entrambi gli scopi. Non sono invece particolarmente indicate per chi ha i capelli molto ricci, hanno setole troppo fitte e potrebbero rovinare la capigliatura.

Quelle con il diametro più piccolo vanno bene se si desiderano boccoli stretti e definiti, mentre quelle più grandi sono perfette per delle onde e dei ricci più morbidi e naturali.

Le spazzole più delicate, sia che siano larghe o fitte, sono sicuramente quelle in legno. Dato il materiale naturale e non elettrostatico, sono delicate sui capelli e, a seconda della forma, possono essere acquistate da tutti, a prescindere dal tipo di chioma.

Le spazzole che presentano setole con un pallino finale servono per sciogliere i nodi in modo non aggressivo, sono ottime per i capelli mossi e lisci, ma potrebbero dare problemi per quanto riguarda l’elettrostaticità generata dalla plastica.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda