La bellezza delle cose semplici: Il modernariato

Chi non è mai rimasto affascinato, entrando a casa di un amico o guardando un film ambientato tra la prima e la seconda metà del Novecento, da quel tavolo dalla forma insolita, dal soprammobile o dall’orologio dallo stile semplice e pulito? Probabilmente l’oggetto di cui ci si è innamorati appartiene a quella categoria che risponde al nome di modernariato. Con questo termine si è soliti indicare tutta una vasta gamma di manufatti dalle forme bizzarre e dalle dimensioni variabili, realizzati a cavallo tra il 1930 e il 1980 circa.

L’industrial–design

Un settore cardine dell’industria del modernariato è l’industrial design. In questo campo gli oggetti, come i mobili, le poltrone e le sedie non vengono concepiti soltanto come arredi, ma sono fabbricati pensando ad un connubio di funzione e forma. I materiali con cui vengono realizzati sono principalmente il lino, il legno e la pelle, con un’aggiunta di plastica e metallo. L’industrial-design al giorno oggi è tornato in voga, soprattutto tra coloro che vogliono arredare il proprio spazio con un tocco di originalità e stile.

Una vasta gamma di oggetti tra cui scegliere

Questo stile rientra nella categoria del vintage e racchiude al suo interno una vasta serie di soprammobili. Apparecchi audio e video di modernariato come giradischi, fonovaligie, radio, televisori e registratori sono tornati ad essere dei veri e propri oggetti di culto, anche tra le giovani generazioni, che spesso li preferiscono alle più recenti tecnologie, per il design e la qualità della prestazione. Tra gli elettrodomestici d’epoca di modernariato si ha a disposizione una gamma di macchine da caffè, aspirapolveri e ventilatori di varie marche e colori con cui è possibile arricchire e dare uno stile alla propria casa. Inoltre non viene meno la possibilità di tornare giovani ragazzi degli anni ‘70, optando per delle scelte come i Flipper e jukebox di modernariato con cui regalare all’arredamento un tocco stravagante e alternativo, che può essere a sua volta arricchito da orologi da tavolo o da muro dalle forme più bizzarre o da o i telefoni di modernariato (i quali si dividono in apparecchi a parete, telefoni a disco, includendo anche i telefoni pubblici presenti in strada e nei locali prima della massiccia diffusione dei telefoni cellulari). I prezzi dei soprammobili di modernariato variano a seconda del fatto che si abbia a che fare con oggetti più o meno ricercati o firmati e ci si può muovere in un range che va dai 10 € ai 1.000 € e oltre.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda