Soldatini Lineol Elastolin: oggetti da collezionare

Chiunque abbia vissuto la propria infanzia negli anni Sessanta è venuto in contatto almeno una volta con il magico mondo dei soldatini. Anche se a quei tempi cominciavano ormai a prendere piede i figurini in plastica, il fascino dei soldatini di un’epoca precedente, realizzati in pasta, colpisce ancora numerosi collezionisti in tutto il mondo. Le ditte Lineol & Elastolin segnarono un’autentica svolta nel mondo dei giocattoli e modellismo: grazie alla loro innovativa miscela, furono tra i primi a introdurre sul mercato articoli non più vincolati al concetto del piombo. Da allora, il mercato ha subito moltissimi cambiamenti e i soldatini in pasta, ad oggi, costituiscono dei veri e propri oggetti da collezione.

Storia del soldatino: dal piombo alla plastica

La nascita dei primi soldatini e figurini si colloca temporalmente nel regno francese di Luigi XIV, quando cominciarono a comparire le prime figurine giocattolo. Ma i soldatini conobbero il loro splendore molto più avanti, nel XVIII secolo, quando si intensificò il commercio di questi oggetti, prodotti nelle città più importanti della Germania dell’epoca e realizzati in stagno.

La maggior parte aveva una forma piatta o semi-piatta e soltanto successivamente, con l’avvento della Grande Guerra, cominciarono a prendere piede i soldatini a tutto tondo. In questo momento si fecero avanti gli esperimenti su altri materiali diversi dal piombo: a Vienna, la ditta Pfeiffer divenne celebre per il suo impasto di cartapesta e colla di pesce.

Contemporaneamente, in Germania le ditte Elastolin e Lineol misero a punto una miscela di caolino, segatura e colla alla caseina.

Con gli anni Sessanta, l’avvento della plastica diede un ulteriore scossone alla produzione dei soldatini. In questo periodo comparvero le scatole Airfix, con al loro interno serie complete di 44 pezzi realizzati in plastica, alti 2 cm. Con questi, i bambini riuscivano a ricreare delle vere e proprie scene di guerra, inscenando azioni militari e immergendosi completamente all’interno del gioco.

Figurini Lineol Elastolin: dove acquistarli?

Per arricchire la propria libreria con qualche pezzo dei soldatini e figurini Lineol Elastolin non occorre più affannarsi durante il fine settimana tra un mercatino dell’usato e l’altro. Online, attraverso una rapida ricerca, si possono trovare autentici articoli da collezione ad un costo contenuto. Le singole figurine di recente produzione partono da prezzi di circa 1 €, fino ad arrivare ad intere serie di soldatini in pasta risalenti all’inizio del 900, che possono costare oltre i 700 €. I prezzi aumentano ulteriormente se l’articolo è nuovo, ancora inserito all’interno della scatola originale.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda