Il modem, un oggetto molto familiare disponibile in tante versioni

Il modem è un oggetto che risulta oggi molto familiare a tutti; è un dispositivo con una lunga storia alle spalle, che comincia negli anni ‘20 del secolo scorso, quando nacque per convertire i segnali digitali provenienti dal computer, in segnali analogici adatti alle linee telefoniche; da allora la sua evoluzione e diffusione non si sono più fermate, soprattutto per le funzioni internet e fax. La possibilità di sfruttare il flusso di informazioni che scorre attraverso le linee telefoniche ne fa sicuramente un oggetto d’interesse.

Esistono principalmente due categorie di modem, definite a seconda del modo d’installazione sul PC: quello interno e quello esterno. Il modem interno si inserisce in una porta di entrata del nostro computer, mentre quello esterno è un dispositivo a parte. Costituisce una periferica imprescindibile per tutti ormai e nella grande maggioranza dei casi lo troviamo integrato all’interno dei nostri dispositivi. Entrambe le tipologie di modem hanno la stessa velocità di download.

Il modem interno e i suoi vantaggi

Questo tipo di modem ha la caratteristica di essere più economico rispetto alla versione esterna, ed è inoltre molto facile da installare. Una scheda modem interna, come accade nel caso di altre schede di rete per prodotti informatici, ha il vantaggio di non aver bisogno di una fonte di alimentazione esterna. In aggiunta, non trattandosi di un dispositivo a parte, non occupa spazio aggiuntivo sulla scrivania o tavolo da lavoro. Risulta in questo modo più pratico, anche grazie al fatto di non aver bisogno di cavi aggiuntivi.

Un’altra caratteristica del modem interno è che, una volta montata la scheda, diventa parte integrante del nostro PC e non sarà necessario accenderlo per attivarlo; si avvierà nel momento dell’accensione del computer. Un vantaggio di questo tipo di modem è che non occupa nessuna porta di ingresso e anche il consumo energetico è minore rispetto a un modem esterno. Sono disponibili schede modem interno compatibili con porta ISA, PCI o USB.

Caratteristiche del modem

Uno dei primi parametri con i quali viene definito un modem è la sua velocità di ricezione e trasmissione. Quella standard si basa sulla norma V.90, che può raggiungere la velocità massima di 56 Kbps ed è adatta alle connessioni ISP. Sono reperibili anche articoli conformi alla norma V.92, successiva alla V.90.

Nella sezione dedicata agli articoli ricondizionati dal produttore è possibile trovare un’ampia varietà di dispositivi con prezzi diversi: da 4 € fino a 170 €. Il modem interno ha un costo minore rispetto al modem esterno, dato che non è dotato di custodia esterna.