Espandere le connessioni fisiche di un computer

A differenza dei notebook, o computer portatili, il desktop PC o fisso può essere modificato nel corso del tempo con l’aggiunta di nuovi componenti che ne migliorano le prestazioni. Dalle schede grafica e audio fino agli hard disk interni, tutto può essere sostituito tenendo in considerazione la compatibilità tra i vari pezzi e un minimo di conoscenza informatica.

La scheda madre, uno dei componenti più importanti, è il luogo in cui vengono installate scheda grafica, processore, scheda audio e le schede di espansione che offrono la possibilità di usufruire di maggiori porte USB o Firewire, queste ultime utili per la connessione di periferiche digitali quali videocamere, stampanti, scanner ecc.

Per poter montare una scheda di espansione è necessario che sulla scheda madre ci siano gli slot di alloggiamento disponibili, facilmente identificabili grazie al loro colore, spesso giallo, marrone o grigio, e alla loro forma allungata.

Le schede si montano meccanicamente, alloggiandole negli slot senza alcun tipo di saldatura o fissaggio elettrico. Ogni slot è caratterizzato da un nome proprio che ne definisce lo standard. Gli slot PCI sono i più conosciuti e presenti su tutte le schede madri, seppur in quantità diverse da un modello all’altro. Il loro compito è quello di interfacciare il microprocessore con le periferiche inserite in ogni slot. Si trovano poi quelli Mini PCI, Mini PCI Express e PCI Express X1, utili per diverse esigenze.

USB 3.0

Il nuovo standard per le connessioni generiche è l’USB 3.0, caratterizzato da una maggiore velocità e che è compatibile con cavi USB 2.0 e 1.0, cioè quelli di vecchia generazione.

Questo nuovo standard ridefinisce la velocità di trasferimento dei dati che ora si attesta sui 600 MB/s. Se si ha la necessità di dotare il proprio PC fisso di ulteriori porte USB, bisogna procurarsi una scheda di espansione. Un buon prezzo di acquisto per una scheda USB 3.0 con 4 porte, da alloggiare nello slot PCI Express di prima, seconda o terza generazione, è di circa 20 €.

Firewire

L’interfaccia Firewire è molto diffusa grazie alle specifiche tecniche che la rendono superiore a quella USB. Audio, video e dispositivi di archiviazione quali hard disk possono fare uso di questa interfaccia per migliorare il flusso di dati.

Al momento di acquisto di una scheda di espansione Firewire si noteranno due numeri, 400 e 800, che distinguono la maggior parte di queste. Questo dato si riferisce alla massima velocità di trasferimento espressa in Mbps.