Scarichi completi per moto

Tutti gli appassionati delle due ruote sanno bene che il buon funzionamento dell´impianto di scarico è un fattore che influisce notevolmente sul rendimento del mezzo. A volte, e per le più svariate ragioni, si sceglie di sostituire i componenti originali con degli altri più adatti alle esigenze e allo stile di guida, o con dei terminali di scarico universali per moto. L´importante è che qualsiasi parte di ricambio non originale sia omologata, altrimenti si incorre nelle sanzioni previste dal Codice della strada. Non è un caso che una buona parte dei verbali che coinvolgono i motociclisti riguardino appunto i sistemi di scarico. I prezzi vanno da 15 € circa per una marmitta padellino per una Vespa 50 Special, fino a più di 500 € per una adatta a una Kawasaki Z 650. è poi sempre possibile valutare l´acquisto di scarichi per moto usati.

A cosa serve lo scarico

L´impianto di scarico non è soltanto la marmitta o il terminale, ma è formato da più parti. Per ridurre il rumore emesso dal motore si utilizza un silenziatore, mentre la camera di espansione regola la risonanza delle onde di pressione. Una delle funzioni della marmitta è quella di diminuire le emissioni tossiche mediante un processo che ossida i gas di scarico e che converte gli idrocarburi incombusti.L´impianto d scarico di una moto serve a tenere il gas di combustione lontano sia dal pilota che dal passeggero, evitando che le emissioni nocive possano essere inalate durante la marcia.

Scegliere il materiale più adatto

Le marmitte possono essere costituite da diversi materiali: per esempio alluminio, acciaio inox, in fibra di carbonio o in titanio. Siccome l´alluminio tende a scaldarsi più degli altri materiali, è anche il meno costoso. Quello che scalda meno è il carbonio, ma essendo poco resistente si corre il rischio di dover cambiare spesso la marmitta, inoltre, in caso di cadute è probabile che si rompa con facilità. è per queste ragioni che la maggior parte dei costruttori si orienta verso le marmitte in titanio, un materiale che sopporta gli urti e non si surriscalda esageratamente.

Come sostituire un impianto di scarico

Quando si inizia a considerare la possibilità di cambiare l´impianto di scarico, è importante cercare dei componenti che davvero migliorino le prestazioni e il rendimento della moto, altrimenti si rischia soltanto di sprecare tempo e denaro. Nella scelta dei nuovi componenti, si può contare su molte marche di scarichi per moto, che dovranno essere omologati, rispettare la normativa europea riguardante le emissioni e la rumorosità del veicolo, ed essere adatti alla moto che si possiede. è possibile sostituire l´intero scarico oppure alcune parti di esso, come silenziatori, terminali o decatalizzatori. Sostituendo lo scarico quando è necessario, il pompaggio del motore sarà più efficiente e questo ridurrà i consumi. Di conseguenza, sarà possibile percorrere un maggior numero di chilometri con un pieno; anche il flusso dell´aria migliorerà, perché l´espulsione dei gas di scarico sarà più agevole.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda