Scanner per documenti

Quando si decide di comprare uno scanner, che sia per uso domestico o professionale, bisogna scegliere il prodotto che si adatta alle proprie esigenze.Lo scanner è l’apparato che permette di acquisire ed elaborare digitalmente del materiale cartaceo. Ha una funzione contraria a quella che è la stampante.Tra le marche più conosciute di fabbricanti di scanner si ricordano: Brother, Canon, Epson, Fujitsu, HP.

Principali caratteristiche di uno scanner

  • Risoluzione: la risoluzione di uno scanner si misura in DPI e da essa dipende la definizione della scansione ottenuta. Più è alto il DPI e più la scansione sarà fedele all’originale. Una risoluzione di 200 DPI è sufficiente per documenti sia a colori, sia bianco e nero. Nel caso in cui si vogliano scansionare oggetti più piccoli, allora è consigliata una risoluzione di almeno 4800 DPI.

Nel caso di scanner di diapositive e pellicole, sarebbe ancora meglio arrivare a valori molto elevati, come 9600 DPI.

  • Software: anche il pacchetto software, che viene fornito in dotazione, incide sulla qualità dello scanner. Il software di pulitura pagina rende la pagina scansionata più pulita possibile. La presenza di questo tipo di software è particolarmente rilevante se lo scanner servirà a digitalizzare materiale fotografico che ha subito le ingiurie del tempo.

Il software di correzione deformazioni ripristina il corretto allineamento del testo. La presenza di questo tipo di software è particolarmente gradita quando lo scanner serve principalmente a digitalizzare libri e altri materiali rilegati.Il software per il riconoscimento del testo è in grado di riconoscere e trasformare il testo scansionato in testo digitale. 

  • Velocità di scansione: indica il numero di pagine che lo scanner riesce ad acquisire in un minuto. Questo fattore interesserà in particolare coloro che hanno bisogno di uno scanner per un uso intensivo.
  • Funzioni: l’acquisto di un determinato modello di scanner dipende anche dalle sue funzioni. Le funzioni principali sono copia (scansione di una pagina, come se fosse una fotocopiatrice), invio (la scansione di allega a un’e-mail o salvata in una cartella) e, infine, auto (scansione rapida).
  • Accessori: un’altro aspetto che influenza il tipo di scanner da acquistare sono gli accessori in dotazione. Per determinate esigenze, alcuni accessori sono fondamentali, come per esempio i supporti per scansionare diapositive e altre pellicole. Si tratta di griglie di plastica alle quali si possono fissare diapositive, negativi e altre pellicole in formati diversi.

Quanto costa uno scanner

I prezzi di uno scanner variano dai 15 € fino ai 22.500 €. Si possono trovare prezzi più convenienti a parità di qualità nel mercato dell’usato.
 

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda