Sassofoni

Il sassofono è uno strumento musicale a fiato che fa parte della famiglia dei legni aerofoni. Benché il suo corpo sia normalmente di metallo, l’emissione del suono è provocata da un’ancia in legno.Il sassofono è di uso soprattutto bandistico, molto utilizzato nel jazz e meno nella musica classica, data la sua storia relativamente breve. Che sassofono scegliereI sassofoni possono essere catalogati in quattro gruppi principali:

  • sassofono contralto: è in Mi bemolle. Riproduce esattamente un'ottava più alto del baritono. Questo sassofono è dalle medie dimensioni ed è uno dei più dei più suonati. È più facile da suonare rispetto al tenore;
  • sassofono tenore: è in Si bemolle. È più grande del sassofono contralto, che ha una tonalità più alta del tenore e ha un collo dritto;
  • sassofono soprano: è in Si bemolle, solitamente è dritto, ma esiste anche nella versione curva. È un'ottava superiore al tenore, alcune versioni sono curve, mentre altri sono diritti. Se si sta iniziando a suonare questo strumento, il soprano non è il più indicato;
  • sassofono baritono: è in Mi bemolle con suono più grave. È il più grande tra i tipi più comuni di sassofoni. È uno strumento di dimensioni discrete ed è molto costoso.

Materiali del sassofono

I materiali, che costituiscono la finitura del sassofono, sono diversi e bisogna tenerli in considerazione in quanto ognuno incide sul suono dello strumento:

  • laccati, di colorazioni diverse, che restituiscono un suono un po’ cupo;
  • argento, con un suono splendente e chiaro;
  • oro, che rende rotondo il suono;
  • nichel, che restituisce un suono chiaro, ma meno forte dell’argento.

I materiali di cui può essere costituito il corpo del sassofono sono:

  • ottone, il materiale più comune e più utilizzato;
  • rame, che dona un suono morbido e caldo;
  • plastica, che restituisce un suono secco;
  • bronzo, che dona un suono caldo;
  • argento, che restituisce un suono splendente e molto chiaro, riconoscibile.

Peso e dimensioni

Riguardo al peso e alle dimensioni del sassofono, bisogna tenere conto delle caratteristiche fisiche di chi lo suonerà. Suonare un tenore o baritono può essere abbastanza scomodo per chi ha una corporatura esile o delle mani molto piccole. Il soprano, anche se più piccolo, è più impegnativo rispetto agli altri dal punto di vista della pressione che deve avere l'aria durante l'emissione del suono.Il sassofono più confortevole è il contralto. 

Quanto costa un sassofono

I prezzi di un sassofono variano dai 220 € per un soprano d’ottone ai 56.000 € di un sassofono contrabbasso. Nel caso in cui il budget sia limitato, si può optare per il mercato dell’usato, dove si possono trovare strumenti in buone condizioni a prezzi più convenienti.