Ruote e pneumatici per go-kart

Come tutte le auto e moto, anche i go-kart necessitano di un’accurata manutenzione per poterne godere nella massima sicurezza. In particolare, sarà importante controllare che lo stato delle ruote sia sempre ottimale: che siano adeguate all’uso che ne stiamo facendo e non siano danneggiate o eccessivamente usurate.

Le ruote da go-kart sono molto simili a quelle per auto, se non per le ridotte dimensioni adeguate a quelle del mezzo. Gli pneumatici posteriori devono garantire una buona accelerazione e un’ottima tenuta di strada laterale perciò hanno un diametro leggermente maggiore e sono un po’ più larghi di quelli anteriori. Per un’ottima prestazione bisogna saper scegliere lo pneumatico adatto alla situazione e utilizzarlo alla pressione richiesta sia dal tipo di gomma sia dalle condizioni della pista su cui si dovrà correre.

Come scegliere le gomme per go-kart

Si è soliti pensare alla sicurezza legata prettamente alle protezioni per il nostro corpo, come tute e caschi. Questi sono elementi molto importanti ma non dobbiamo sottovalutare la sicurezza di tutte le componenti del kart e, innanzitutto, delle gomme.

Per poter correre in sicurezza, gli pneumatici devono rispondere a degli adeguati standard di aderenza e stabilità, altrettanto importante sarà la qualità dell’asfalto del circuito che dovrebbe sempre essere drenante, per evitare pericolosi accumuli d’acqua in caso di pioggia. Fondamentalmente, esistono tre tipi di gomme: da asciutto, intermedie e da bagnato.

Pneumatici da asciutto

Gli pneumatici da asciutto possono essere morbidi o duri. Quelli a mescola morbida hanno il pregio di garantire una maggiore aderenza, sono adatti a circuiti con asfalto nuovo e poco gommato. Tuttavia, hanno il difetto di consumarsi molto velocemente e di dover quindi essere sostituiti più spesso. Quelli a mescola dura si consumano meno ma sono consigliabili solo su circuiti già molto gommati, in caso contrario si rischia di non avere l’aderenza necessaria.

Pneumatici da bagnato: intermedi e rain

In caso di circuito bagnato, ma pioggia assente, si utilizzano le gomme intermedie, che permettono al kart di aderire comunque all’asfalto senza compromettere la velocità. Le gomme da bagnato, chiamate anche rain, sono dotate di battistrada molto segnato che sposta una maggiore quantità di acqua e, per questo, sono utilizzate in caso di forte pioggia. La scelta della marca è soggettiva, per evitare errori si possono acquistare le ruote della stessa marca del kart.

Prima di una gara è molto importante utilizzare il nuovo treno di gomme sul circuito, soprattutto se si è principianti. In ogni caso, per ottenere le massime prestazioni dalle gomme, è necessario scaldarle bene.

I prezzi variano a seconda della qualità della mescola, per un singolo pneumatico variano da 20 € a 60 €. Sul mercato si trovano anche gomme usate a prezzi vantaggiosi.