Rulli di carta per piani meccanici

I piani meccanici sono strumenti musicali che possono funzionare senza un esecutore, in virtù della presenza di un meccanismo al loro interno. Tra essi si trovano i piani a cilindro, che avevano cioè un cilindro con dei tacchetti corrispondenti alle diverse note della melodia, ovvero un sistema simile a quello che si può osservare nei carillon. Ci sono poi gli organi di Barberia, i grandi organi da fiera a cartoni forati, e quelli a cilindro portativi, definiti così perché si potevano trasportare in spalla. Esistono collezionisti di questi strumenti meccanici le cui collezioni sono poi diventate delle vere e proprie esposizioni museali di questo genere di oggetto, caduto poi in disuso. La maggiore diffusione degli strumenti meccanici si registra prevalentemente tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento. Tra i piani meccanici vintage ci sono anche i pianoforti pneumatici a rullo di carta. A livello estetico assomigliano in tutto e per tutto a dei pianoforti verticali d’epoca, ma al loro interno il meccanismo che produce la musica è diverso. Esso funziona con un rullo di carta che può essere di volta in volta sostituito su cui le note musicali corrispondono a dei fori.

L’offerta sul mercato

Nonostante siano un articolo per pianoforti vintage di tipo meccanico, i rulli di carta per piani meccanici sono presenti ancora sul mercato come pezzi di rari di collezione. Se chi colleziona ha la fortuna di possedere anche il pianoforte pneumatico a rullo di carta, potrebbe in questo modo avere possibilità di ripristinarne il funzionamento facendo una vera e propria operazione di restauro, riportando in vita uno strumento ormai in disuso. I prezzi di tali rulli sono tra 1 € e i 34 €.

I rulli di carta per piani meccanici come oggetti da collezione

Questi pianoforti che suonano da soli prevedono un meccanismo di tipo pneumatico.

All’interno del pianoforte viene posizionato un rullo di carta intercambiabile, in modo tale da offrire diverse melodie. L’azione pneumatica avviene attraverso il moto di due pedali. Molti rulli sono ancora disponibili e ve n’è particolare abbondanza sia per quel che riguarda melodie famose classiche che per brani musicali più moderni, almeno rispetto all’epoca in cui questi piani meccanici erano in voga, ovvero oltre settant’anni fa. Questo offre molte possibilità al collezionismo. Se a volte gli originali usati sono scarsi, i collezionisti richiedono spesso copie in nuovo stato, ma eccellenti dal punto di vista della fedeltà storica e della conservazione.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda