Il piacere di leggere le riviste

Da quando il processo della stampa è stato inventato, il mondo ha subito un cambiamento culturale di grande impatto. Leggere è una passione che accomuna milioni di persone e, seppur non siano la stessa cosa, libri e riviste sono un ottimo cibo per la mente. Sul finire del ‘600 comparvero in Europa le prime riviste stampate che trattavano temi di diversa natura, ma quasi sempre letterarie o scientifiche. Nello stesso periodo anche in Italia veniva stampato il Giornale de’ Letterati, che per motivi culturali ed economici era rivolto alla classe più abbiente della città di Roma.Oggi chiunque può leggere delle riviste e trarne piacere. La cadenza con cui una rivista viene pubblicata è determinata spesso dal tipo di temi trattati; l’importante è che non venga pubblicata ogni giorno, altrimenti si parlerebbe di quotidiano.  

Una rivista per tutti i gusti

Nel corso degli anni e ancora oggi le riviste hanno trattato e trattano quasi tutti i temi possibili. Quelle specializzate in un determinato settore sono sicuramente più numerose dei rotocalchi, ovvero di quelle riviste che trattano temi di cronaca e attualità.La rivista si trova generalmente in edicola o si riceve a casa tramite abbonamento e può essere un settimanale, un mensile, trimestrale e così via. Nel caso di chi ha perso dei numeri precedenti, le case editrici sono solite spedirli via posta. Questo però non è sempre possibile. Dunque, i collezionisti come trovano i numeri di anni passati? Online, curiosando nelle sezioni di riviste usate in ottime condizioni, dove si trovano riviste di moda, sport, politica e tanto altro ancora, anche di decine e decine di anni addietro e in tutte le lingue del mondo, dal Times inglese degli anni ‘70 fino ai mensili in lingua giapponese. Una manna per chi ama collezionare numeri ed edizioni speciali. I prezzi sono davvero per tutte le tasche, da 0,01 € per singoli numeri ad oltre il migliaio di euro per interi lotti da collezione.In tutto il mondo le riviste che parlano di attualità e gossip sono forse le più conosciute e amate dalle donne, allo stesso modo in cui gli uomini seguono più quelle che trattano sport come il calcio o le auto, come l’italiana Quattroruote. Dagli inizi degli anni Duemila le riviste di informatica hanno cominciato a moltiplicarsi, nonostante ad oggi ne siano rimaste solo poche. L’avvento di internet ha reso più semplice la fruizione di informazioni ed è su internet che molte riviste si sono trasferite, passando così dalla carta al digitale, seguendo una tendenza in costante crescita.        
 

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda