Le riviste femminili

Fin dal Settecento le riviste femminili sono uno dei passatempi preferiti di donne e adolescenti. Oltre a moda e gossip, sono tante le passioni che incontrano l’interesse delle donne, per cui sul mercato si trovano riviste di cinema, tv e spettacolo, su casa e arredamento, o ancora di architettura, arte e design.

Tutto iniziò nel 1786 quando, sulla scia delle pubblicazioni francesi, a Milano nacque il “Giornale delle nuove mode di Francia e d’Inghilterra” e a Venezia il periodico “La donna elegante ed erudita”; entrambe presentavano bozzetti di mode estere e brevissimi articoli.Quasi vent’anni dopo, sempre a Milano, uscì il primo numero del periodico di moda più famoso di quell’epoca, “Il corriere delle dame”, che trattava non solo di moda ma anche di politica, cultura e attualità.

Le riviste di ieri e oggi: idee, casa e moda

Negli anni in cui il web non aveva ancora fatto la sua apparizione, le riviste di moda, tendenze e lifestyleerano uno dei mezzi di comunicazione più utilizzati per lo scambio di idee, informazioni e consigli utili per fronteggiare le piccole esigenze quotidiane. Ad esempio, attraverso la rivista “Le idee di Susanna” le appassionate di cucito potevano trarre ispirazione per la realizzazione dei loro lavori. Un equivalente, tutt’oggi usato ma presente sin dal 1925, è “Mani di Fata”, vera e propria guida per lavori di ogni tipo: uncinetto, maglia, punto croce.

Altre riviste femminili che hanno avuto un grande successo dal primo dopoguerra alla metà degli anni ’80, sono quelle dedicate ai fotoromanzi; tra tutte, Grand Hotel e altri settimanali della casa editrice Lancio.

Ma le riviste femminili per eccellenza sono senz’altro quelle relative al mondo della moda, le quali presentano, di volta in volta, le nuove tendenze della stagione.

Tra questi intramontabili magazine, Vogue, considerata la rivista di moda più famosa al mondo e Grazia, creata nel 1938 da Mondadori. Non meno importante è Vanity Fair: nata negli Stati Uniti nel 1913 e pubblicata anche in Spagna e in Italia, riguarda argomenti di costume e cultura.

La periodicità delle riviste

Le riviste femminili sono un passatempo che tratta svariati temi: dai viaggi, al gossip, ai consigli su alimentazione, fitness, hobby e benessere.

La periodicità delle diverse riviste presenti sul mercato è variabile. Esistono case editrici che pubblicano con cadenza settimanale e quindi offrono un nuovo magazine ogni sette giorni, altre che invece hanno frequenza mensile, bimestrale o trimestrale.Il prezzo delle varie riviste oscilla da 0,10 € per un singolo numero a 500 € per un lotto di settimanali.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda