Ricevitori stereo per la casa: tutta la potenza della musica

Coloro che amano la musica desiderano godere appieno del suo ascolto, per farlo è necessario riprodurla con un impianto che ne valorizzi la sonorità e regali un suono nitido e cristallino. Spesso si ha questa possibilità sono nella propria casa, dove ci si può dedicare dei momenti per l’ascolto della musica senza pensare ad altro. Diventa di primaria importanza quindi l’apparecchio che si sceglie di utilizzare. I ricevitori garantiscono un ascolto piacevole che esalta la qualità del suono e danno modo di diffonderlo nel modo più adatto allo spazio dove lo si riproduce. I brand più diffusi sono Denon, Marantz, Onkyo, Pioneer e Yamaha. Per questo tipo di strumento i prezzi possono andare da meno di 100 € a ben più di 2.000 €. Se si cercano alte performance ma non si vuole spendere troppo, si può dare un’occhiata alle occasioni presenti nell’usato e il ricondizionato.

Come funzionano i ricevitori stereo e come scegliere il più adatto

Il ricevitore è il fulcro di ogni sistema dolby surround che si rispetti. Questo dispositivo converte il segnale audio in arrivo e lo incanala verso i vari diffusori presenti nell’abitazione. Quelli di aIta fascia dispongono anche di un equalizzatore audio digitale per impostare i bassi, gli acuti, ecc. Alcuni ricevitori leggono anche il video, in questo caso si chiamano ricevitori AV. Il ricevitore stereo semplifica la connessione dei vari elementi audio, configurando un sistema.

A differenza dell’amplificatore ha più di due canali (destro e sinistro) e permette quindi di collegarsi a più di due altoparlanti. Di norma i canali presenti sono 4.1 o 5.1, ma in alcuni casi possono arrivare a 9.1, creando così un’esperienza di ascolto estremamente suggestiva e realistica.

Quando si decide di acquistare un ricevitore stereo, la prima cosa da stabilire sono i device da cui sarà destinato a ricevere il suono, per esempio l’ipod, il lettore cd ecc; in base a questo va cercato un ricevitore che abbia tutti gli ingressi audio necessari. Se si possiede un ipod si può optare di un ricevitore con ipod dock, se si tiene la musica preferita sul telefonino, probabilmente è il caso di verificare che il ricevitore scelto abbia il bluetooth. Alcuni minidisk e lettori CD hanno bisogno del cavo a fibra ottica TOSLINK, per riproduzioni d’alta qualità è bene scegliere, se si dispone dei device adeguati, un ricevitore dotato di HDMi sia nei canali di entrata che di uscita.

Praticamente tutti i ricevitori stereo per casa hanno l’uscita jack per le cuffie.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda