Moto d’epoca: quali i requisiti

Le moto d’epoca, pur essendo mezzi decisamente datati, hanno un discreto valore economico che deriva dalla loro rarità, ma per essere definite tali devono possedere determinate caratteristiche. Sono considerate moto d’epoca, quei mezzi che hanno raggiunto almeno il ventesimo anno di età, che siano perfettamente conformi all’originale, in ottime condizioni o ben restaurate. Le moto, possono essere di qualsiasi tipologia, modello e marca ma sicuramente, tra le più apprezzate e ricercate, vi sono i modelli della BMW, Moto Guzzie quelli della casa motociclistica Benelli.

Ricambi per moto d’epoca, quali sono e dove trovarli

La moto d’epoca, esattamente come tutti gli altri mezzi meccanici, necessità di cura e di costante manutenzione al fine di mantenerla in piena efficienza. Le parti maggiormente soggette ad usura, sono sicuramente quelle più sollecitate come i copertoni, i freni e la catena di distribuzione. Inoltre, per queste particolari tipi di moto, così datate, anche la carena e la tenuta della sua verniciatura sono elementi fortemente soggetti a degrado. Considerando gli oltre vent’anni passati, magari esposte alle intemperie come pioggia vento ed azione del sole, non di rado la verniciatura perde il suo smalto originale e la carena è stata intaccata dalla ruggine. I ricambi per le moto d’epoca, non sono così facilmente reperibili come accade per i mezzi moderni. Per il ricambio giusto, bisogna rivolgersi a delle officine specializzate tenendo ben in mente che, proprio per la loro rarità, questi pezzi di ricambio hanno un costo più elevato rispetto a quelli delle moto d’oggi, ma esiste un’alternativa. Infatti, tra i possessori di auto o moto d’epoca, è buona norma scambiarsi i pezzi di ricambio o venderli al prezzo dell’usato, permettendo così di risparmiare.

Come scegliere il pezzo di ricambio adatto alla propria moto

Scegliere correttamente il giusto pezzo di ricambio, è un’operazione molto delicata, ma non particolarmente complicata. Tra gli innumerevoli prodotti disponibili, il fatto di ricercare pezzi originali di una moto Benelli, permette di effettuare una prima scrematura. Il secondo passo sta nell’individuare con esattezza l’elemento da sostituire. Questo, risulta facilmente individuabile se in vista, in caso contrario, occorrerà rimuovere la carena ed altri eventuali pezzi che ne impediscono l’estrazione. Tale operazione potrebbe risultare più complicata del previsto e se non si ha molta pratica, quindi può risultare utile rivolgersi ad un esperto. Una volta rimosso il pezzo, per essere sicuri di non sbagliare, è buona norma portarlo con sé presso il rivenditore per richiederne uno identico. Il prezzo di questi prodotti varia in una fascia compresa tra 3 € ed i 900 € a seconda della tipologia di pezzo e dello stato di conservazione.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda