Ricambi e accessori per lavatrici: prolunga la vita del tuo elettrodomestico

L’introduzione sul mercato nazionale della lavatrice automatica, a cavallo tra gli anni 50 e 60, ha rappresentato una vera e propria rivoluzione nella vita delle famiglie italiane, in particolar modo delle donne, finalmente libere dal faticoso compito di lavare a mano la biancheria. Da quel momento il bucato ha smesso di essere un rito settimanale, quindicinale o addirittura mensile, a seconda delle possibilità economiche, e viene fatto ogni volta che ce n’è bisogno. Oggi come allora, la lavatrice viene sottoposta a un uso intensivo che, inevitabilmente, porta all’usura o alla rottura di alcuni dei suoi componenti, a volte anche in tempi relativamente brevi. È per questo motivo che sul mercato è facile reperire pezzi di ricambio per le lavatrici delle marche più diffuse, quali Candy, Indesit e Whirlpool, ma anche per quelle prodotte da aziende meno conosciute. Non mancano, inoltre, accessori volti a limitare i danni causati dai continui lavaggi, come i sistemi anticalcare magnetici. Gli articoli possono essere acquistati nuovi, usati oppure ricondizionati dal produttore/venditore.

Quali sono i ricambi e gli accessori più ricercati?

I ricambi per lavatrici in commercio sono davvero innumerevoli ed è quindi impossibile elencarli tutti. Fra i più ricercati possiamo sicuramente citare la cinghia di trasmissione e la pompa di scarico. La prima rappresenta una parte fondamentale della lavatrice e su di essa l’azione del tempo è più visibile che su altri componenti. La sua usura e il progressivo allungamento possono portare al rallentamento del tamburo rotante e avere, quindi, effetti negativi sulla qualità del lavaggio. Il costo di questo pezzo di ricambio varia sensibilmente in base alla marca e alle caratteristiche della cinghia stessa, quali lunghezza e spessore. I prezzi partono da poco più di 1 € e arrivano a 150 €. Quando invece si notano malfunzionamenti nel drenaggio dell’acqua e perdite alla base della lavatrice, è possibile che il problema dipenda dalla pompa di scarico e che questa vada quindi sostituita. Questa operazione permetterà di evitare che le perdite causino danni alla lavatrice stessa e ad altri elettrodomestici. Anche i costi della pompa oscillano in un range abbastanza ampio: la spesa minima è di 1 €, per un articolo ricondizionato, mentre quella massima supera i 160 € nel caso di un ricambio nuovo e originale della Miele. Tra gli accessori più richiesti vi sono sicuramente i già citati sistemi anticalcare magnetici che trasformano il calcio in aragonite rendendolo meno incrostante. Per concludere è importante sottolineare che, qualunque sia il pezzo di ricambio o l’accessorio che intendiamo acquistare, bisogna controllare che esso sia compatibile con il nostro modello di lavatrice.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda