Come scegliere i ricambi per i fornelli

Per garantire una buona funzionalità del piano cottura, è molto importante mantenere una costante pulizia in cucina e provvedere a una periodica manutenzione ordinaria, perché col tempo i cibi e i liquidi bollenti che fuoriescono dalle pentole sul fuoco possono ostruire rovinosamente ugelli e bruciatori. A quel punto, diventa necessario reperire dei ricambi e accessori per fornelli che siano compatibili con il piano cottura. Fortunatamente, in commercio si possono trovare sia i ricambi, che tutti gli strumenti per il controllo della fiamma: manopole e candelette di accensione, bruciatori, filtri per fornelli, riduzioni, griglie, spartifiamma, cerniere e tanti altri articoli in grado di assicurare una lunga vita agli elettrodomestici della cucina.

La qualità prima di tutto

Spesso, la scelta degli articoli per forni e piani cottura viene messa in secondo piano, mentre invece è importante assicurarsi che tutto sia perfettamente funzionante per poter passare dei momenti piacevoli e in totale sicurezza dietro ai fornelli. La regola da tenere sempre presente al momento dell’acquisto di una cucina, è quella di optare per marchi in grado di fornire uno standard di qualità elevato, evitando così di dover sostituire un pezzo guasto nel giro di pochi anni. Tra i brand più noti e apprezzati per i ricambi, oltre a Electrolux, troviamo Indesit e AEG, con prezzi che partono da 3 € per un pomello, fino a superare gli 800 € per un piano elettrico in ceramica o una cappa. È però anche possibile trovare delle occasioni interessanti tra gli articoli usati.

Come mantenere puliti i fornelli e il piano cottura

I piani cottura a gas sono una delle parti più delicate di una cucina e richiedono una costante manutenzione, per evitare guasti improvvisi. Non sono accessori semplici da trattare e se si rovinano, come ad esempio capita con le guarnizioni, bisogna sostituirli nell’immediato.

Per pulire in modo corretto i fornelli e il piano cottura in acciaio inossidabile, per prima cosa bisogna spegnere tutti i bruciatori a gas, lasciandoli raffreddare completamente prima della pulizia, e in seguito si devono immergere in una bacinella contenente acqua e solvente per rimuovere lo sporco. A questo punto, si possono aspirare con un aspirapolvere i residui che si sono depositati e lavare il piano con uno sgrassatore liquido, non troppo aggressivo. Una volta ricollocati i bruciatori al proprio posto, dopo averli asciugati e strofinati con cura, occorre verificare che tutto funzioni e, per farlo, basterà accendere uno dei fornelli.