Ricambi per macchine da maglieria

Lavorare a maglia è un hobby e un piacere per molti che scoprono una grande soddisfazione nella realizzazione di un capo fatto a una mano. La tecnologia ha però reso le cose ancora più interessanti per coloro che desiderano sperimentare tecniche e punti di particolare precisione, grazie all'invenzione delle macchine da maglieria. Questi dispositivi permettono a tutti di costruire capi “sartoriali”, senza dover neanche uscire di casa.

Se avete già acquistato una macchina da maglieria, è bene conoscere accessori e ricambi per assicurarvi una manutenzione impeccabile che faccia durare ancora di più lo strumento.

In fatto di pezzi di ricambio, è molto importante possedere un buon set di aghi di diverse finezze. Attenzione ai criteri di misurazione che variano tra Italia e estero. In Italia la cifra indicata come “finezza“ si riferisce al numero di aghi presenti in circa 2,5 cm del “letto” (ovvero i canali su cui scorrono tutti gli aghi). All’estero, invece, si intende distanza fra un ago e l’altro. Potreste aver bisogno di una nuova frontura, ossia il supporto dove sono sistemati gli aghi. Le fronture possono essere in metallo o in plastica. Le versioni in metallo sono più resistente e durevoli, ma poco pratiche nell’utilizzo, al contrario del modello in plastica che, pur usurandosi più facilmente, è molto comodo e leggero.

Accessori utili

Oltre alle parti che compongono la macchina, altri articoli per la maglieria possono rivelarsi molto utili per la lavorazione a maglia tramite macchina, come un rimagliatore, un piccolo utensile uncinato che permette di riprendere i fili tirati (la rimaglia) da maglioni o calze.

Sempre per sistemare ogni sbavatura, abbiamo anche un taglia-imbastiture, che una volta realizzate le cuciture definitive, aiuta a eliminare i punti provvisori (appunto, l’imbastitura).

Per chi intende seguire un modello, si possono prendere moltissimi spunti dalle pubblicazioni specifiche per maglieria con tante idee e guide per realizzare il prossimo capolavoro.

I marchi più diffusi

Per quanto riguarda sia i ricambi che gli accessori, alcune marche si distinguono per varietà e compatibilità. Prima tra tutte la Brother, che offre un catalogo che varia dagli 8 € ai 15 € per i diversi componenti. Un altro brand di riferimento è la Knitmaster, il cui range di prezzi oscilla dai 10 € ai 30 €. Sempre nella fascia media, troviamo la Passap, azienda storica che ha portato sul mercato modelli di grande qualità, utilizzati tutt’oggi dalle piccole sartorie artigiane in Italia e all’estero.