Oggetti dal passato recente: il modernariato

Il Novecento: da un po’ di tempo se ne parla come di un’epoca lontana, vecchia quasi, certo non antica.

Anche se finito da neanche venti anni, cominciano a emergere sentimenti di nostalgia nei suoi confronti; la si percepisce nei ricordi e nei racconti che se ne fanno. L’oggetto di questi nostalgici ricordi emerge all’improvviso; una volta è un modello di automobile, un’altra un mangiadischi o una radio portatile, un’altra ancora un telefono a parete.

Ma c’è chi non si accontenta dei ricordi e vuole toccarli di nuovo con mano, rovistando la propria soffitta o garage, per poi passare a parenti e amici, e finire nei mercatini di oggetti usati; insomma, senza rendersene conto, si comincia a collezionarli dando vita a una nuova forma di antiquariato che antiquariato non è: parliamo del modernariato. Alcuni di questi collezionisti sparsi per il mondo hanno sviluppato un interesse particolare per tutti gli oggetti Coca Cola e in particolare per i refrigeratori.

I refrigeratori Coca Cola, iconici e inconfondibili

Già si organizzano mercatini e raduni internazionali dove i collezionisti vendono e si scambiamo esclusivamente oggetti vintage della Coca Cola come specchi, targhe, vassoi.

Anche i refrigeratori Coca Cola di ogni dimensione e tipo hanno un particolare richiamo tra gli appassionati, spesso alla ricerca di oggetti che ricordano bei momenti di vita passati al bar del quartiere, sorseggiando una bevanda fresca. Particolarmente apprezzato il mini frigo in formato bottiglia grande della Coca Cola, mentre per chi non vuole rinunciare allo stile neanche in spiaggia c’è la pratica borsa frigo.

I più richiesti in questa particolare categoria sono quelli provenienti da oltreoceano; d’altronde, la storia della Coca Cola nasce e si sviluppa in origine proprio negli Stati Uniti.

Non sono solo i collezionisti a essere interessati; questi refrigeratori, opportunamente restaurati e messi in funzione, cominciano a far mostra di sé nei locali più frequentati e modaioli.

I refrigeratori Coca Cola diventano mobili d’arredo

Alcuni privati ne fanno dei mobili d’arredo per la propria casa; magari sistemando un grande refrigeratore Coca Cola accanto al sistema home video in salotto, oppure alloggiando una ghiacciaia portatile Coca Cola in una nicchia della cucina.

Quanto ai prezzi, ce n’è per tutte le tasche; si va dai 2.500 € del grande distributore ai 10 € della ghiacciaia portatile, mentre il collezionista che non può permettersi oggetti ingombranti troverà una serie di bottiglie piene e bicchieri Coca Cola da collezione che lo faranno felice, con prezzi a partire da 1 € fino a 49 €.