Ne hai uno da vendere?

Fallo vedere a milioni di acquirenti
Radiatori dell'acqua per moto

Passione su due ruote: prendersi cura della moto

Per mantenere sempre in perfetta efficienza la propria motocicletta è necessario effettuare una manutenzione periodica delle varie componenti. Meccanici e rivenditori consigliano di rivolgersi a un’officina specializzata ogni 20.000 km per effettuare il tagliando. Alcune parti, quali pneumatici e freni, sono soggette a un’usura più rapida rispetto ad altre, vanno pertanto tenute costantemente sotto controllo, per poter guidare in sicurezza ed evitare di andare incontro a spiacevoli inconvenienti. Tra le operazioni da effettuare più di frequente vi è il controllo dei livelli dell’acqua, dell’olio motore e di quello dei freni. Specialmente d’estate, con le alte temperature, il liquido responsabile del raffreddamento del motore tende a esaurirsi con una certa rapidità. D’inverno invece, qualora si usi la moto anche nella stagione fredda, bisognerà provvedere a introdurre nel radiatore un refrigerante antigelo, per evitare che il liquido si congeli all’interno dei tubi.

Radiatori ad acqua per moto

Il radiatore, che rappresenta l’elemento chiave dell’intero sistema di raffreddamento, ha il compito di mantenere la temperatura del motore entro un certo intervallo, per evitare che questo si surriscaldi e possa fondere. Esso si presenta come un pannello percorso da tubi, all’interno dei quali scorre il liquido destinato ad assorbire il calore prodotto dal motore stesso. Quando il liquido torna al radiatore, le alette presenti sulla griglia concorrono a dissipare il calore verso l’esterno, evitando il raggiungimento di temperature che potrebbero rivelarsi fatali. Oltre al circuito incaricato di contenere e far scorrere il liquido refrigerante, sulle moto sono presenti delle ventole che facilitano il compito del radiatore: quando si viaggia a bassa velocità, o si effettuano frequenti soste per via del traffico, la temperatura tende a salire e il radiatore non riesce a dissipare tutto il calore in eccesso.

Consigli e manutenzione

I radiatori sono generalmente fabbricati in alluminio, al loro interno va inserita acqua distillata, per evitare la formazione, nel corso del tempo, di blocchi di calcare che ne comprometterebbero l’efficienza. In alternativa si possono utilizzare degli appositi liquidi refrigeranti che concorrono ad abbassare la temperatura. Nelle moto più potenti, al sistema di raffreddamento ad acqua se ne trova spesso abbinato uno a olio. Per la manutenzione, oltre al periodico ripristino del livello del liquido, si consiglia di sciacquare saltuariamente la griglia con un getto d’acqua per eliminare le impurità che tendono a incastrarsi tra le alette. Il prezzo di un radiatore ad acqua per moto varia dai 95 € ai 2.000 €.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda