Quadri dipinti a olio

I quadri a olio impreziosiscono ogni spazio della casa e sono degli articoli di arte e antiquariato molto ricercati, grazie alla suggestione dei colori messi in rilievo dalle proprietà dell’olio di lino vergine. Quella dell’olio su tela è una tecnica antichissima e in ogni periodo storico sono stati realizzati quadri raffiguranti paesaggi, nature morte o scene di vita quotidiana. I dipinti a olio si differenziano per le dimensioni delle tele, dall’importanza dell’autore e dal periodo storico in cui sono stati realizzati. Un’opera creata prima del XIX secolo, solitamente, avrà un valore commerciale più alto rispetto a un quadro del XX secolo.

La tecnica della pittura a olio

Prima di passare in rassegna le principali tipologie di quadri a olio, è utile comprendere le basi di questa tecnica pittorica e i vantaggi che offre rispetto all’utilizzo della tempera o altre sostanze coloranti.Per pittura a olio s’intende quel tipo di arte pittorica che si avvale di polveri di colore, opportunamente mescolate all’olio di lino vergine al fine di riprodurre qualsiasi tipo di immagine. I vantaggi della pittura a olio sono molteplici: si possono riprodurre delle finissime velature, che rimangono inalterate nel tempo. Le caratteristiche cromatiche dell’olio di lino, poi, consentono di ottenere un’ampia gamma di colori differenti tra loro, difficilmente ottenibili con la tempera e altre tecniche pittoriche.Grazie a tutte queste caratteristiche, fin dall’antichità sono stati realizzati migliaia di dipinti ad olio. Artisti di primo piano, poi, grazie a questa tecnica pittorica hanno creato tele che sono entrate a far parte della storia dell’arte occidentale. I musei e le collezioni di tutto il mondo conservano quadri di grande valore, con colori che sono rimasti inalterati nonostante il trascorrere dei secoli.

Caratteristiche dei quadri a olio

In commercio si trovano migliaia di quadri a olio usati, cioè già appartenuti ad altre persone, o nuovi. Il loro valore varia in base all’autore ed alla loro conservazione: sul mercato si possono acquistare tele che vanno da 200 € a 200.000 €. I quadri più costosi, in genere, sono stati realizzati prima o durante il XIX secolo, e spesso presentano anche delle cornici di valore. I quadri meno costosi, invece, riguardano periodi e stili più contemporanei.I quadri a olio, infine, possono differenziarsi anche in base al tema: vi può essere dipinta un’immagine sacra, un paesaggio, una natura morta o un altro tipo di soggetto scelto dal pittore.Tra gli autori più blasonati e ricercati dai collezionisti spiccano i nomi di Bernardino Campi, Renoir, Caravaggio e altri artisti conosciuti nel panorama pittorico internazionale per i loro dipinti.
 

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda