Pubblicazioni e riviste di calcio da collezione

Il calcio è lo sport più seguito in Italia e la passione e l’interesse ad esso legato sono stati determinanti per la nascita di riviste, album e giornali dedicati. Le riviste d’epoca, oltre ad informarci su campionati e giocatori, sono anche testimonianze di alcuni momenti storici.

Coloro che vogliono acquistare un numero di una rivista di calcio da collezione possono cercarlo nei siti on-line dedicati o nei mercatini dell’usato. Il prezzo per una pubblicazione di questo tipo oscilla tra 1 € e 2.200 €.

Il calcio illustrato

È una delle pubblicazioni di calcio più antiche. Nata nel 1931, è una delle voci più importanti per quanto riguarda questo sport e, nonostante i periodi difficili del secolo, quali la seconda guerra mondiale, la crisi del dopoguerra e il boom economico, riesce a mantenere la fiducia degli italiani fino ad oggi. L’avvento della televisione e di Internet avrebbe potuto segnare un colpo di coda, ma la rivista si reinventa e si rinnova nei contenuti: diviene la voce ufficiale della Lega Nazionale Dilettanti.

La Gazzetta dello Sport

Nato nel 1896, il giornale non solo racconta lo sport, ma lo crea (come nel caso del Giro d’Italia, creato nel 1909).

Le sue pagine sono passate dal color verde a quello rosa: tutto per “colpa” delle acque di una tintoria attigua alla stamperia che facevano girare le rotative e, quindi, lasciavano un po’ di colore sulla carta. La produzione (della tintoria) cambiò dal verde al rosa e così il giornale. Oggi, giornalisti, studiosi e storici dello sport attingono dai numeri storici della rivista, informazioni e documentazione dell'epoca, per studi e pubblicazioni e per tutto quello che riguarda i campioni dello sport del ‘900. Inoltre, i suoi numeri sono oggetto di collezionismo sportivo per i contenuti rari sugli idoli del passato.

Corriere dello Sport

Insieme alla Gazzetta dello Sport, è una delle testate sportive storiche più importanti. Fondato a Bologna nel 1924, il giornale era composto di sole 4 o 8 pagine edite con cadenza trisettimanale.

Dal 1942, il Littoriale, nome che assunse durante la dittatura, divenne proprietà del partito Nazionale Fascista e a causa della sua connotazione politica seguì strettamente le vicende della guerra e della politica italiana. Dopo la guerra, il giornale riacquistò il suo nome originario e, essendo la testata sportiva più venduta nel meridione e, per non perdere i lettori del nord e fare la concorrenza alla Gazzetta dello Sport, fu fusa con la rivista bolognese Stadio, con il nome Corriere dello Sport-Stadio.

Nel 1982, la rivista celebrò la vittoria della nazionale italiana nel mondiale spagnolo con il titolo “Eroici”. Questo numero è uno dei più richiesti dai collezionisti di oggetti riguardanti il calcio.