Pellicole in silicone per proteggere la tastiera del PC

Le tastiere dei computer sono soggette all’usura quotidiana e possono sporcarsi facilmente. Molte persone sono solite mangiare di fronte al PC, e le briciole finiscono spesso sotto i tasti, rendendoli con l’andare del tempo, sempre più unti e grassi. Ciò porta ad avere numerosi problemi legati al funzionamento della tastiera, che con l’uso intensivo, diverrà sempre meno reattiva con il risultato che alcuni tasti potrebbero smettere di funzionare. Per evitare tali conseguenze, riscontrate soprattutto nei computer portatili, è bene utilizzare delle apposite protezioni da tastiera, in grado di arginare i problemi appena descritti.

Che protezione offrono le pellicole per la tastiera?

In commercio si possono trovare numerose pellicole per la tastiera, da applicare sui tasti del notebook, per proteggerlo da polvere, acqua, cenere di sigaretta, briciole di cibo, sporco e abrasioni. Le migliori pellicole sono realizzate in silicone e possono essere lavate facilmente sotto l’acqua corrente. Inoltre, i prodotti in silicone limitano anche i rumori prodotti dalla digitazione, il tutto senza influire sulla qualità e sulla velocità del proprio lavoro.

Quale modello acquistare?

Prima di acquistare una nuova pellicola per la tastiera, è importante assicurarsi che il silicone con il quale il prodotto è stato realizzato sia in grado di resistere alle alte temperature: i computer infatti producono calore durante il loro funzionamento, che potrebbe danneggiare la pellicola. Inoltre, il sudore delle mani potrebbe far ingiallire il prodotto, per cui è necessario assicurarsi di pulirlo con frequenza. Le migliori pellicole hanno una buona resistenza all’ingiallimento, ma presentano costi maggiori. In tal caso si parla infatti di 30 €, mentre le normali pellicole di protezione partono in genere dai 2 €. Sul mercato sono disponibili pellicole per ogni tipologia di tastiera, da quella presente sui MacBook di Apple agli ZenBook di Asus.

Le pellicole protettive ben fatte aderiscono alla perfezione e la loro alta trasparenza permette una visione perfetta dei tasti. In commercio si possono trovare anche delle pellicole colorate, che riproducono la sagoma delle lettere secondo la tipologia di tastiera che si possiede, utili in caso il laptop abbia una configurazione di tasti propria di un’altra lingua. In Italia, il layout più comune è senza ombra di dubbio il QWERTY, equivalente alle prime sei lettere presenti sulla tastiera. In Francia è invece AZERTY, che presenta regole diverse per inserire gli accenti e i simboli di punteggiatura. Le protezioni per la tastiera presentano infine dimensioni e lunghezze differenti, che variano in base alla presenza o meno di un tastierino numerico.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda