Un sorriso a 32 denti

Fare un bel sorriso richiede l’utilizzo di ben 12 muscoli facciali, che coinvolgono quelli degli zigomi, della bocca e dei bulbi oculari. Ma i benefici del sorridere non si fermano all’allenamento muscolare. Il buonumore, a quanto pare, rende più longevi, aiuta a ridurre lo stress, migliora la pressione sanguigna, aumenta la produttività sul lavoro e inevitabilmente fa diventare più belli. È importante dunque occuparsi del proprio sorriso quotidianamente, scegliendo i migliori prodotti per la cura dei denti.

Per una corretta igiene della bocca

La cura dentale comincia dall’alimentazione, cibi ricchi di zuccheri sono dannosi di per sé, in quanto principali artefici della carie, inoltre l’organismo utilizza il calcio per assimilare gli zuccheri bianchi, sottraendolo sia dagli alimenti, che dai denti e dalle ossa.

Una buona alimentazione e l’igiene dentale sono abitudini che bisogna acquisire sin da piccoli. Scegliere spazzolini e dentifriciadatti è il primo passo per insegnare ai più piccoli a prendersi cura dei propri denti. Spazzolarli con il proprio personaggio preferito, farà vivere l’esperienza dell’igiene come un gioco, e una pasta al sapore di fragola la renderà molto piacevole. Gli adulti potranno scegliere tra spazzolini manualio elettrici, che sfruttano il movimento rotatorio della testina, da usare dopo ogni pasto. Il filo interdentaleaiuterà a eliminare i residui di cibo che si posizionano tra dente e dente; allo stesso scopo sono utilissimi gli scovolini, disponibili in diversi diametri.

Denti sani e belli

Nel caso dei denti, l’accoppiamento “sano e bello” in genere è veritiero. Per un sorriso smagliante, non bisogna trascurare le gengive. Una gengivite non curata può degenerare in periodontite e causare danni permanenti. L’uso quotidiano del collutorio, aiuterà a tenere sane le gengive; qualora siano infiammate si sceglierà un prodotto curativo. Spesso si dimentica che l’igiene della bocca prevede anche il lavaggio della lingua. Pulirla con lo spazzolino o con gli appositi pulisci lingua, eliminerà residui di cibo e aiuterà a tenere l’alito fresco.

Per chi non è soddisfatto del colore dei propri denti, che con l’utilizzo di medicinali e determinati alimenti come caffè, té, liquirizia, tendono a ingiallirsi o scurirsi, esistono trattamenti sbiancanti. Si tratta di procedure abbastanza costose, che vengono praticate negli studi dentistici, in una o più sedute, e sono di tipo meccanico o chimico. Oggi esistono anche molte soluzioni per sbiancare i denti a casa propria. Gli sbiancanti per dentiin vendita partono dai 3 € per una polvere a base di carbone attivo, ai circa 200 € per una lampada per sbiancamento dentale.

Inviaci le tue impressioni - si apre in una nuova finestra o scheda