Prendersi cura del proprio cane

Il cane è da sempre considerato il miglior amico dell’uomo e il mercato, al giorno d’oggi, offre moltissimi articoli a lui dedicati: non solo alimenti ma anche giochi, vestiti e persino costumi e maschere.Tuttavia, ogni buon padrone sa che prendersi cura del proprio amico a quattro zampe significa innanzitutto occuparsi della sua salute.

Come l’uomo, anche il cane ha bisogno di prodotti specifici per la cura delle parti più delicate del suo organismo: per l’igiene orale, per stomaco e intestino, per le orecchie e per gli occhi. Questi ultimi sono una delle parti più delicate del corpo del cane e necessitano di una particolare attenzione.

Come riconoscere se gli occhi del cane sono sani

La parte esterna dell’occhio del cane è composta da una palpebra interna (visibile solo in caso di patologie) e due esterne, una inferiore e una superiore. Il proprietario del cane può occuparsi solo della parte esterna dell’occhio, cercare di prevenirne le malattie ed eventualmente curarle. In ogni caso, è bene ricordare che la salute generale del cane dipende innanzitutto da una buona alimentazione, se necessario anche attraverso l’uso di vitamine e integratori, atti a prevenire l’indebolimento dell’animale. Per riconoscere lo stato di salute degli occhi bisogna controllare il colore della parte interna della palpebra inferiore, che non deve essere nè troppo chiara, sintomo di anemia, né troppo rossa, sintomo di congiuntivite, infiammazione della mucosa esterna. La congiuntivite è una patologia superficiale ma va opportunamente trattata in quanto, se trascurata, può andare a intaccare lo strato più profondo dell’occhio, la cornea, creando problemi più gravi fino alla cecità.

Prodotti per la cura degli occhi

In generale, è sconsigliato toccare gli occhi del cane se non presentano problemi, per evitare di essere la causa dell’infiammazione; nel caso in cui si volesse detergerli è opportuno utilizzare dei prodotti specifici delicati, come Diamond Eyes di Johnson’s o delle salviettine umidificate apposite, il cui prezzo oscilla tra i 3 € e i 7 €, come quelle proposte da Karlie Flamingo, Trixie e altri marchi che si occupano di articoli per la salute dei cani. Se gli occhi presentano una leggera infiammazione, si può ricorrere a uno dei rimedi in commercio per ridurla e lenire il dolore. Beaphar, importante casa farmaceutica veterinaria olandese, e molte altre aziende offrono gocce oculari, soluzioni e colliri lenitivi. I prezzi variano a seconda della tipologia e del marchio da 5 € a oltre 60 €. Questo tipo di prodotti, generalmente a base di camomilla, mirano a togliere il dolore e l’infiammazione, ma non agiscono contro i virus e i batteri che la causano; per questo motivo, in caso di seria infiammazione è necessario rivolgersi al proprio veterinario.