Prodotti chimici per camera oscura e sviluppo foto

Il processo dello sviluppo delle foto in bianco e nero non è difficile ed ha un costo contenuto. Si può facilmente creare in casa una camera oscura e gli strumenti di cui si ha bisogno sono:

  • Tank: è un recipiente a tenuta di luce, che viene riempito e svuotato da bagni chimici. Il suo scopo è di tenere la pellicola al buio, avvolta in una spirale.
  • Termometro: il processo di sviluppo è una reazione chimica controllata, quindi, è fondamentale che la temperatura venga controllata da un termometro.
  • Cilindri graduati: la chimica fotografica deve essere diluita in acqua, per cui, è indispensabile saper ben miscelare le parti di acqua e quelle di chimico.

Rispetto ai prodotti chimici che si usano per rivelare le foto, tre sono quelli principali:

  • Il rivelatore (o sviluppo) ha il compito vero e proprio di “rivelare” l'immagine negativa sulla pellicola. Il rivelatore, tramite processo chimico, trasforma i sali d’argento dell’emulsione colpiti dalla luce in argento metallico. L’argento in questione si annerirà in funzione della quantità di luce che l’emulsione ha ricevuto in fase di scatto. Il rivelatore si vende in polvere, da sciogliere in acqua, o liquido concentrato da diluire. Quelli in polvere sono più economici e si conservano a lungo, mentre quelli liquidi sono più cari, ma anche più facili da preparare.
  • Il fissaggio è il secondo reagente chimico e, come dice il nome stesso, ha il compito di fissare l'immagine, ovvero, di rendere non più sensibile la pellicola alla luce. La soluzione di fissaggio serve ad eliminare dalla pellicola i sali d’argento non colpiti dalla luce e, quindi, non trasformati in argento metallico. Senza il fissaggio infatti la pellicola, così come qualsiasi materiale fotosensibile, si annerirebbe totalmente.
  • Dopo il fissaggio, la pellicola va lavata in acqua corrente per circa 15-25 minuti. Terminata la fase di lavaggio, se si lasciasse asciugare il negativo così ottenuto, si formerebbero macchie di calcare lasciate dalle gocce d'acqua che evaporano. La pellicola, quindi, va immersa nel bagno imbibente: è una soluzione che rende antistatica e scivolosa la pellicola per evitare polvere e tracce di calcare.

Quanto costano i chimici per sviluppare una foto?

Nel mercato si possono trovare diverse marche di aziende produttrici di chimici per lo sviluppo delle foto, tra cui Agfa, Ilford, Kodak, Sigma, Tetenal.

Lo sviluppo di una pellicola da 36 pose costa circa 1,20 € (pellicola esclusa) e lo sviluppo di una singola foto è di 0,03 € (anche in questo caso, pellicola esclusa).